Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Laila Ken

Domani

Aspettando il domani
ho la certezza di te;
la certezza di un amore
come il nostro
che riesce a frantumare
ogni dubbio,
ogni perplessità;
la certezza di due braccia forti
che sapranno cullarmi
ma anche imprigionare
tutte le mie fantasie,
per farmi volare oltre l'infinito;
la certezza di una volontà
che mi aiuterà a crescere;
la certezza di noi due soli mai.
Ed è per vivere questa certezza,
amore mio, che vorrei che oggi fosse già domani.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Laila Ken

    Buon Natale

    Impariamo a non dare niente per scontato
    e soprattutto le persone.
    Non tratteniamo le emozioni,
    non priviamoci mai di dire
    quello che sentiamo.
    Se sentiamo di dire ti voglio bene diciamolo
    prima che non abbia più senso dirlo.
    Ci accorgeremo che fa bene
    non solo a chi lo diciamo
    ma molto di più a noi stessi.
    L'amore scalda l'anima;
    un gesto, una parola, un sorriso, un abbraccio
    e la giornata si illumina.
    I sentimenti sono preziosi,
    molto più di quello che si crede.
    Vi auguro di passare il Natale
    con le persone che amate,
    e se sono lontane saranno
    comunque con voi dentro di voi.
    Ma più che altro vi e mi auguro
    tanta serenità e tanta pace, che ne abbiamo bisogno tutti.
    Buon Natale.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Laila Ken

      Amore

      L'alba della tua vita,
      la rugiada dei tuoi verdi anni
      bagnata di sangue piange silenziosa,
      scorre veloce ed amara,
      cerca di non cadere nelle dolorose
      scalfiture delle mille ferite
      perdute nell'infinito delle tue illusioni.

      La tua attesa vola
      tra i meravigliosi rimpianti
      di un passato non dimenticato
      e di un futuro che non avrai mai.

      La tua agonia mi ha abbandonato
      in questo mondo surreale,
      tra i sogni senza vita,
      dispersi nell'eternità della tua speranza.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Laila Ken

        A cosa ti serve

        A cosa ti serve il sorriso
        quando non riesce a sorridere.
        A cosa ti servono gli occhi
        quando non riesci a piangere
        mentre, fissi, si perdono nello sguardo
        di un bambino che, ignaro, ti guarda curioso.
        A cosa ti servono le tue parole
        quando rimangono prigioniere
        nella tua anima, chiuse,
        che gli altri non sentano.
        A cosa ti servono i tuoi vent'anni,
        a cosa ti serve la tua vita
        quando della tua vita e dei tuoi vent'anni
        non riesci a farne i tuoi padroni.
        Composta mercoledì 30 novembre 1977
        Vota la poesia: Commenta