Poesie di Lady Sherrinford

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Rimani a dormire da me stanotte?

Ci sono delle località
che sono da sogno
ma c'è un sogno
che è una località
umile e trasparente
rimani a dormire da me stanotte?
Non ho molto spazio
ma sono residente
della mia stessa anima
libera veramente
che io sia un
ragazzo che cammina
sull'autostrada
a piedi che è di
nuovo tornato a londra
che voleva vedere
le torri del ponte ed
è andato in accademia
in una biblioteca
dove ti cercavo
tu che ne eri un professore
ma mai avessi io
avuto malinconia
senza ragione
una piccola nel volo
delle mongolfiere di cartone
che una tua carezza
sulla mia gote in dote
forse non la facevi
soffrire se mi accarezzavi
se l'abbracciavi
con le dita nella giusta pressione
rimani a dormire da me stanotte?
E dai grandi vetri
vedevo la torre dell'orologio
e la luna dietro le nubi
come la dama velata
ho fatto leggere le mie iridi
che parlavano di te
con la musica nel cuore
come una discoteca di notte
ma avevo il volume basso
per via dell'anima mia
insonne coi pensieri
che poi mi portarono a londra
io nella mia anima
ho spinto macchine
ho saltato sui rami
ho volato
ho nuotato
ho naufragato
ho fatto l'amore
vivo in varie case e nello stesso paese
viaggio a piedi e con la nave e cerco tesori
nell'anima mia il mondo è uguale a questo mondo rude
solo che nella mia vita da quando venni alla luce io
adesso caro luca ward ci sei anche tu
nell'anima mia viaggio per pompei
per ponti tibetani ed a corde
per armadi per tubi per universi
a incontrare vecchi amici
a go cart
a cavalcare draghi
io nell'anima mia sono un ragazzo
avrò anche tutti i difetti
di questo mondo
che sbotto per nulla
ma se le tue braccia
mi fungeranno da culla
capirai che non è un'offesa
se per me sei
uno spettacolo di persona
perché nessuno è vita e teatro come te
ma ho troppa vergogna
nel dirtelo questo complimento
al contrario di una
domanda piccola ed innocente
rimani a dormire da me, stanotte?
Lady Sherrinford
Composta venerdì 31 luglio 2015
Vota la poesia: Commenta

    La tenerezza dell'attesa

    Non c'è regalo più grande di un Amico.
    Non c'è regalo più grande di una canzone.
    Non c'è tenerezza più grande nella dolcezza
    che nasconde il desiderio di avere un amico
    come non c'è stessa gioia più grande
    che proverebbe una madre nel mettere
    al mondo i propri figli ♥
    Il mondo è vile e l'odio è sottile
    Come filo d'olio scorre il mattino
    A condire gli anni che vanno via
    E tutt'ora mi si chiede di cercare un amico
    Ma se l'amico è un posto di lavoro
    entrambi sembrano inesistenti
    come damigelle di cristallo
    dentro un castello di carte da gioco.
    Lady Sherrinford
    Composta mercoledì 17 ottobre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di