L'eremita

O notte silenziosa, conforto del mondo, vieni!
Come scendi dai monti pian piano.
Dormono tutti i venti.
Solo un navigante, stanco di errare,
diffonde sul mare il suo canto serale
e lode di Dio, nel porto.

Gli anni passano come le nuvole
e mi lasciano qui tutto solo.
Il mondo mi ha dimenticato,
e tu ti sei accostata meravigliosa a me,
quando, assorto nei miei pensieri,
qui sedevo, mentre il bosco stormiva.

O notte silenziosa, conforto del mondo!
Il giorno mi ha tanto stancato,
il vasto mare già si oscura.
Lascia che io mi riposi dal piacere e dalla pena,
sinché l'aurora eterna
sfavillante attraversi il bosco silenzioso.
Joseph Von Eichendorff
Vota la poesia: Commenta

    Notte di luna

    Fu come se il cielo in segreto
    avesse baciato la terra:
    trapunta di fiori d'aneto
    al sogno di lui si disserra.

    Sui campi la brezza passava,
    le spighe ondeggiavano appena,
    leggero il bosco stormiva,
    stellata la notte e di luna.

    E l'anima mia distendeva
    le ali sul mondo sospesa,
    per lande tranquille volava
    quasi ritornasse verso casa.
    Joseph Von Eichendorff
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di