Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Jordy Klein

Consapevolezza

Mi chiedi, dunque, di darti amore
Fingere che esso non porterà mai rancore
Ma come illudere un animo certo
Che tutto, o prima o poi, andrà perso?
Hai ragione, dovrei lanciarmi
Schivare gli ardenti dardi...
Ma non è facile, sai, lottare ancora
Con la certezza che ero, sono e sarò sempre sola.

Ma come sola, se ho volti a me sorridenti?
Sola perché nessuno conosce i latenti stenti...
Una risata è il cangiante segno
Che si da in cambio al dolore come valido pegno.

Perciò mi lascerò avvolgere dal tuo tiepido calore
Abbraccerò serrata questo inconsistente amore
Ma non mi potrà mai abbandonare la consapevolezza
Che prima o poi tutto cambia, è niente uguale resta.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Jordy Klein

    E quindi?

    E quindi?
    Dovrei dunque cedere al tuo ricordo?
    Lasciarmi disfare dalla tua essenza
    e morire nella degradante assenza?
    Così credi che io sia ancora la stessa
    e che tutto ciò accaduto ancora resta?
    Non pensare al mio volto,
    è inutile piangerei molto,
    ma il tuo dolore non mi farà alcun caldo
    al massimo cederò all'effimero dardo.
    Non mi scalfirai mai più
    Con la lama ardente,
    non mi importa più esistere nella tua mente.
    Credi quindi che io stia ancora qui a pensarti?
    Credi bene, ma sarò ferrea nel cancellarti.
    Vota la poesia: Commenta