Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Jonathan Ciurlanti

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Jonathan Ciurlanti

Il viaggio

Tra i piangenti cipressi e i pieni calici
spuntano i sorridenti e verdastri salici
che grazie al loro inconfondibile colore
danno un tocco di vivacità all'ombroso camminare;

Sicché dunque dalla curiosità chiamato
venni ad un tratto dalla paura colpito
ma per fortuna nel mio cuore s'insediò qualcosa
e fu la voce di mio padre a rivelarsi la musa;

Arrivai li, e finì finalmente la zona funesta
da lontano scorsi una creatura mai vista
seduta su un trono luminoso essa si trovava
pian piano a ciascuno la giusta direzione indicava;

Non so quale fosse la mia missione
ma volevo portarla solo e comunque a buon fine
questa volta il cervello di pensieri disidratai
"ora se non poi dalle braccia cadrai"
da temerario non risposi e mi svegliai.
Vota la poesia: Commenta