Poesie di Jim Morrison (James Douglas Morrison)

Cantautore e poeta, nato mercoledì 8 dicembre 1943 a Melbourne, Florida (Stati Uniti d'America), morto sabato 3 luglio 1971 a Parigi (Francia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Umorismo.

Scritta da: Angelo Minacapilli

Ride la puttana Selvaggia

Ride la puttana Selvaggia
come una vecchia zitella
Megera, ti vediamo, torna ancora
alla mente
Io mento come la febbre
Danzando il tuo nubile zittìo
desiderando di esser posseduto
storie mai raccontate
che gli indiani osino ribellarsi
Calpestati come di pellerossa
sacri prepuzi
il cancro iniziò c/la crudele
coltellata & la verga
danneggiata è risorta
all'Est
come una Stella
in fiamme.
Jim Morrison (James Douglas Morrison)
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Alessandro Pinto

    Desiderio proibito

    In tutti i divieti c'è
    una magica forza
    che induce alla tentazione.
    Il vietato è contagioso,
    i desideri proibiti
    si propagano in noi
    come tormento perenne
    infuriato dall'inibizione.
    L'ubbidienza al tabù
    presuppone la rinuncia,
    perché tutti i divieti
    sono menomazioni che
    nascondono desideri.
    Così la tentazione
    cresce a dismisura nella
    prigione dell'inconscio.
    Jim Morrison (James Douglas Morrison)
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvio Squillante

      Attimo di libertà...

      Attimo di libertà
      quando un prigioniero
      ammica nel troppo sole
      come una talpa
      dalla sua tana

      Primo viaggio di un ragazzo
      lontano da casa.

      Quel attimo di libertà.
      Jim Morrison (James Douglas Morrison)
      Composta domenica 7 novembre 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Diego P.

        Autoascolto

        A volte indugio ascoltando
        La macchina vitale che
        Mi pulsa nel corpo:
        Sento il battito cardiaco
        Ritmare lievi colpi sordi,
        Seguo il flusso sanguigno
        Percependone il tepore,
        Avverto il palpito delle
        Viscere e il vellicare
        Della peluria rada
        e i guizzi muscolari
        e la rigidità delle ossa.
        Ogni volta l'auscultazione
        Finisce con lo smarrimento
        Nelle pozze dei pensieri,
        Umori che come acque ferme
        Mi ristagnano nel cervello.
        Jim Morrison (James Douglas Morrison)
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Diego P.

          Parata dionisiaca

          Il sontuoso carro di Dioniso,
          Ricolmo di fiori e ghirlande,
          Avanza lento, trainato
          Da feroci bestie ammansite.
          È un percorso che irradia
          Magia: crollano le barriere,
          Si annullano i bisogni,
          Svaporano divieti e arbitrii.
          Riconciliazione, fusione,
          Riunione del singolo
          Con tutti in un'armonia
          Universale: ecco la suprema
          Beatificazione, l'ebbrezza
          Soprannaturale. Non camminiamo
          Più, né più parliamo:
          Cantiamo e danziamo invasati
          Simili a dèi rapiti, artisti
          Dionisiaci dell'ebbrezza.
          Jim Morrison (James Douglas Morrison)
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di