Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Jean-Paul Malfatti

Freelance, nato lunedì 30 giugno 1986 a Como (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Jean-Paul Malfatti

In questa stanza buia

Io, solo io, solo io e me stesso,
Nessun altro che noi, io e me.

Quanto vorrei qualcuno, ora, qui
Urlando un canzone che potesse
Emozionarmi e darmi dei brividi,
Spinta nuova, forte e propulsiva.
Tenendomi poi nelle sue braccia,
Amandomi come ad un bambino.

Sì, solo io e me ancora una volta
Tentando di capire il senso degli
Aforismi sulla vita e sulla morte.
No, non sto delirando neanche
Zuccherando il ciuccio con sale,
Anzi, sto solo parlando al vento.

Benedette siano tutte le canzoni
Urlate da noi due, ossia io e me,
Invitandoci a non mollare né mai
Arrenderci al buio di 'sta stanza.
Composta sabato 4 maggio 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Jean-Paul Malfatti

    Primavera

    Puntini multicolori tra il marrone e il verde
    Rompono il grigio e l'incolore e li disperdono
    In un caleidoscopio di emozioni e visioni,
    Mentre la natura si trasforma d'incanto
    Attraverso gli occhi di un aspirante poeta
    Viaggiatore e disegnatore a mano libera
    E sulla punta delle sue matite colorate,
    Rivelando dettagli altrimenti impercettibili
    Anche per l'occhio più sensibile e pignolo.
    Composta martedì 2 aprile 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Jean-Paul Malfatti

      Se amare fosse facile

      Se amare fosse facile,
      non ci sarebbe tanta gente che non ama,
      né tanta gente che non è amata.

      Se amare fosse facile,
      non ci sarebbe tanta fame nel mondo,
      né tante guerre.

      Se amare fosse facile,
      non ci sarebbe tanta gente senza cognome,
      non ci sarebbero bambini abbandonati a se stessi nelle strade,
      né ci sarebbero orfanotrofi, perché le famiglie serene li adotterebbero.

      Se amare fosse facile,
      non ci sarebbero donne maltrattate,
      e mai nessuno negherebbe quello che ha giurato sull'altare,
      e allora non ci sarebbero né separazioni né divorzi.

      Se amare fosse facile,
      non ci sarebbero rapine, sequestri, e omicidi.
      Ma l'amore è un sentimento che comporta anche delle rinunce,
      e l'uomo è un egocentrico egoista che si chiude nel suo "IO".
      Ecco perché amare è difficile.
      Composta domenica 14 maggio 2006
      Vota la poesia: Commenta