Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Jean-Paul Malfatti

Freelance, nato lunedì 30 giugno 1986 a Como (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Jean-Paul Malfatti

Mi sentivo senza vita

Ho cambiato il
giorno per la notte
e la notte per il giorno.
Vedevo il sole nel buio
e la luna nella sua luce.
Pensavo ch'ero impazzito.

Dormivo il giorno
ed ero sveglio di notte.
Il pranzo era la cena,
e la cena era il pranzo.
Mi svegliavo metà sveglio
e metà addormentato.

I giorni erano bui e
le notte chiare di sole.
Non riuscivo a ricordare
nemmeno il mio nome.
Non sapevo più chi ero
né dove mi trovavo.

Camminavo lento...
proprio come un zombie
rifiutato dai vampiri
e dai loro pipistrelli.
Ero pallido, quasi morto.
Mi sentivo senza vita.
Composta giovedì 9 febbraio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Jean-Paul Malfatti

    Morte, o' morte!

    (domanda)
    Morte, ò morte,
    perché mi persegui?
    Sei la mia sorte?

    (dubbio)
    E su quel patto
    che, 25 anni fa,
    con te ho fatto?

    (certezza)
    Ti ho sentito,
    e, da lontano,
    t'ho anche visto!

    (chimera)
    Delusa ti sentirai,
    perché la mi anima
    tu non mai l'avrai!

    (la fine)
    E il corpo morirà,
    ma lei, l'anima,
    per sempre vivrà!
    Composta sabato 17 marzo 2012
    Vota la poesia: Commenta