Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Gnetto

Do Re Mi Fa Sol La Sì

Ut sim in corde tuo cum casta cubes opto oroque,
Respice me, Domina pulchior quam omnis creatura,
Mihi poetae, qui autem tibi rideo lugeoque, fons,
Fac ut vultum tuum videam in undis remeantibus,
Sol qui splendes, sed luna verior,
Laxum cor qui una reficis
Si fieri potest basia me. Vere.

Dormendo pudica prego fervente che tu mi abbia in cuore,
Regina delle creature, volgi a me il tuo sguardo d’amore.
Mia fonte di versi, tristi e ridenti,
Fa’ che il tuo volto io veda tra le onde avvolgenti;
Sole che splendi, ma ancor più vera luna,
La sola che ridà forza al mio cuore in fortuna,
Si avveri il sogno che tu mi baci, davvero.
Composta lunedì 5 ottobre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gnetto
    Di bruciante vita labbra infiammate,
    Volto di Donna, di Fanciulla cuore
    Mare sospeso d'estivo calore,
    Ardito picco di cime innevate.

    Fiore d'aprile che petali schiude
    Nel sorriso che l'aurora comprende,
    Mano fugace, il corpo si tende,
    Parola sincera che non illude.

    Breve il tempo che la stagione coglie,
    Prato fiorito di baci, di voglie,
    Intrigo di sensi, nodo di vite,

    Da tremanti gesti luci rapite.
    Chiude il cantore gli occhi commossi
    Ed i tuoi sogna d'emozione rossi.
    Composta martedì 15 maggio 2007
    Vota la poesia: Commenta