Poesie di Ivano Crescenzi

Impiegato, nato martedì 19 settembre 1978 a Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Diario.

Scritta da: Ivano Crescenzi

Ascoltando la musica...

Ora sono sveglio, pronto ad andare, ma dove non so...
Pronto a fare, cosa ancora non so...

Vorrei allontanarmi da quella vita...
vorrei distaccarmi,
ma sono sempre li,
fa sempre parte di me.

Sto cercando di immaginare
di fare cose diverse,
ma trovo solo pensieri vuoti,
privi di interesse.

Provo a camminare,
con passi insicuri,
ma so che non sarà sempre così.
Ivano Crescenzi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ivano Crescenzi

    Non siamo giocattoli

    Non siamo giocattoli...
    un giocattolo non soffre...
    un giocattolo non attende...
    un giocattolo non pensa...
    non siamo giocattoli,
    e come tali
    non vogliamo essere trattati.

    Non ci siamo solo quando volete voi,
    ci siamo sempre,
    esistiamo sempre...

    Parole dette,
    e volate via,
    parole senza peso,
    quanto del loro valore inesistente,
    quanto delle persone che le pronunciano.
    Ivano Crescenzi
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Ivano Crescenzi

      Un luogo Speciale

      Ho trovato un un luogo speciale,
      dove rifuggiarmi,
      dove coccolarmi,
      e tenere lontano il male.

      È un luogo tutto mio,
      dove l'ingresso,
      solo con un permesso,
      è dato solo a chi voglio io.

      Qui, sono quello sono,
      e quello che vorrei essere,
      dove posso tessere,
      i sogni a cui mi abbandono.

      E dai sogni nasce,
      perché di essi fatto,
      e nella notte con un salto,
      qualsiasi agonia tace.

      E il mondo dei sogni,
      che la mattina lascio,
      e la sera mi ci riafaccio,
      dove soddisfo tutti i miei bisogni.

      (Questo è un modo come tanti per dire quanto è bello rimanere a letto a dormire,
      desiderando di restare sotto le coperte,
      vivendo in quel mondo io cui tutto è possibile,
      soprattutto quando si avvicina il momento del risveglio,
      dove ogni attimo è in nostro potere.
      Ma ci dobbiamo svegliare,
      e affrontare la giornata.
      Ma la sera presto tornerà,
      e con lei i sogni lasciati)
      Ivano Crescenzi
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Ivano Crescenzi

        Ti voglio

        Ieri eravamo lontani,
        oggi siamo vicini,
        i nostri cuori sono vicini,
        e tra breve,
        si toccheranno...

        Senza paure,
        ma solo la forza di vivere,
        di ricominciare,
        di riscrivere,
        un nuovo inizio,
        una nuova storia.

        Tu che mi hai cercato,
        mi hai trovato,
        mi hai rapito,
        e ora,
        sono qui.

        Sono qui, accanto a te,
        sono qui per te,
        penso a te,
        voglio te.
        Ivano Crescenzi
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di