Scritta da: Irene Dimino

L'amore celato

Di personalità taciuta esali:
come nebbia rendi opaca la tua immagine.
Tinte cangianti,
variopinti frammenti,
i tuoi infiniti volti.
Accomodanti sorrisi,
nascondo il nocciolo del tuo essere:
di estro ti abbigli,
di opinioni ti cospargi,
spesso fingi.
I tuoi occhi,
come stelle brillanti,
un mondo ambiguo riflettono;
i tuoi abbracci,
caldi,
come fredda rugiada,
avvolgono ogni questione:
inebriano,
esaltano,
ubriacano,
respingendo ogni insidioso dubbio.
Irene Dimino
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di