Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Imma Federica Refuto

Nato (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Agnes E.

Tutto scorre velocemente

Il tempo scorre in modo veloce, ci sono sempre le stesse immagini con piccoli, superflui dettagli diversi.
Le voci son sempre le stesse, le stesse parole, gli stessi pensieri.
Le stesse amarezze, gli stessi litigi.
Sono passati anni, ma io sono sempre qui.
Questa è una lunga vita vissuta sempre lo stesso giorno.
Composta lunedì 23 gennaio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Agnes E.
    E non entrerò mai più in quella stanza.
    Quella stanza vuota di te ma piena di parte di te.
    Quando mi avvicino ovunque
    mi appare l'immagine di te,
    l'immagine del tuo viso sereno
    ma morto.
    Toccarti per l'ultima volta,
    in quella cassa,
    è stato tremendo
    e bellissimo...
    la tua pelle ruvida e liscia,
    bianca, intorno ad essa mille colori...
    le tue mani sul petto che stringono
    il fazzoletto preferito da te
    da me fatto ricamare mi ha fatto provare
    felicità, paura e rabbia, ma soprattutto
    non condivisione per ciò che fa parte della vita...
    la morte...
    Il tuo vestito bianco... i fiori...
    ti hanno portata via sotto la pioggia e non capivi,
    chiamavi e chiedevi aiuto ma non potevamo avvicinarci...
    come se prendessero dei massi con un telo...
    ti hanno presa... portata via...
    parlerò con te quando nessuno sentirà e
    tu mi risponderai in qualche modo ne sono sicura...
    perché ci amiamo.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Agnes E.

      Quanta luce che può dare una sigaretta accesa al buio

      Più respiri e più la luce diventa forte e più la luce diventa intensa più riesci ad osservare la vita che ti circonda
      ma attento a non alimentare troppo la fiamma,
      potrebbe morire tutto in un lampo pari alla velocità della luce...
      e protesti pentirti di non aver osservato i particolari del tutto che ti circonda anche se credevi che quel tutto ti soffocasse potresti sentirne la mancanza.
      Composta martedì 28 luglio 2009
      Vota la poesia: Commenta