Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Giuseppe Cutropia

Nato giovedì 18 gennaio 1979
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Giuseppe Cutropia

Dolcezza

Dolcezza che lastrica ogni mio pensiero.

Dolcezza che asseconda battiti
di cuore che batte per te.

Dolcezza
spudorata bellezza che tormenta
il mio sguardo,
che muove una mia carezza.
Questa carezza che scorre timida
sul tuo viso.

Dolcezza
Occhi che rapiscono il mio sguardo,
per condurlo dove l'anima abbraccia
il corpo.

Dolcezza ciò che sei.

Profumo di rosa nel mio cuore,
delicato petalo nella mia anima.
Composta giovedì 15 ottobre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giuseppe Cutropia

    In riva al mare

    Alcuni pensano che ritrovarsi
    in riva al mare, si riduca solo al
    semplice desiderio di ammirarne
    la bellezza, la sua immensità
    magari facendosi rapire dal
    fascino di un tramonto.

    In parte potrebbe essere questa
    la motivazione.
    Tuttavia, credo che dopo un po'
    che stiamo lì, in totale silenzio,
    con quel senso di pace che
    incomincia a farsi strada nel
    nostro animo
    ci rendiamo conto, che non
    stiamo più osservando il mare,
    né che ci stiamo solo perdendo
    in quel tramonto.

    In realtà abbiamo iniziato ad
    osservare il profondo del nostro
    essere.
    Ci stiamo perdendo nelle nostre
    emozioni, stiamo entrando in
    contatto con quello che siamo,
    con ciò il nostro cuore prova
    in realtà stiamo percorrendo un
    sentiero alla ricerca di "noi".

    È come se il vento che accarezza
    la superficie dell'acqua,
    fosse il soffio del nostro spirito.
    Come se noi stessi,
    fossimo ad un tratto diventati
    quell'immenso mare...
    un meraviglioso mare tutto
    da scoprire e conoscere,
    fin nella sua profondità.
    Composta giovedì 15 ottobre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giuseppe Cutropia

      Figlia del mare

      Tra il luccichio di una candida Luna
      nel lento danzare delle onde,
      in quella spuma di mare

      Sei nata tu.

      Nei tuoi occhi
      un bacio lasciò il mare,
      donando a loro la meraviglia
      dei suoi colori.

      Sulla tua pelle
      una setosa morbidezza si sposò
      col chiarore di un raggio di Luna.

      Le tue labbra
      dolce sapore di foce, che abbraccia
      l'intensità del mare.

      Le tue mani
      un dolce tocco
      che come onde accarezzano il
      mio viso,
      lasciando il desiderio del loro ritorno,
      su questa spiaggia che è la mia anima.

      Il mio sguardo
      arrossisce davanti a sì tale bellezza,
      quasi impacciato nell'ammirarla.

      Un mio bacio
      bagnato e sfuggente,
      brama il sapore della tua dolcezza.

      E una carezza
      sfiora tremula questo tuo viso,
      in un dolce ondeggiare del mio
      amore per te.

      Un amore,
      arenato nel desiderio stesso di
      amarti.

      Ed io

      ogni notte mi reco a contemplare
      questo mare, che al mio cuore ti donò.

      Un cuore
      che si perde in un giro di Luna
      solo per cercare ancora una volta,

      il dolce riflesso del tuo viso.
      Composta martedì 13 ottobre 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Giuseppe Cutropia

        Un abbraccio

        Un abbraccio
        un eterno attimo di felicità.

        Ed io sono qui,
        a respirare tutto di te
        la tua pelle, l'intera tua essenza.

        Tu che sei l'eternità,
        in questi occhi che si chiudono
        solo per poter stringere anche la
        tua anima.

        Una luna,
        a custodire questa magia.

        La magia di un amore,
        un amore nato sotto un cielo privo
        di stelle.

        Ma cosa importa

        l'unica stella che brilla nel mio cuore, è qui
        tra le mie braccia.
        Composta martedì 13 ottobre 2015
        Vota la poesia: Commenta