Poesie di Giuseppe Cutropia

Nato giovedì 18 gennaio 1979
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Giuseppe Cutropia

Frenesia di un amore

Tutto inizia con un fremito che ti fa tremare non solo il cuore
è qualcosa che scuote la parte più intima della tua anima.

Un sentimento che senti come presenza costante
lo respiri, lo vivi

un sentimento che ti cambia.

Ti guardi allo specchio e non ti
riconosci più.
Privo di qualsiasi difesa.

Vedi solo un amore che si riflette nel tuoi occhi,
in ogni tuo gesto, in ogni tuo sguardo.
Un amore che non ha pietà di te,
che non lascia tregua.
Un amore che ti invade, che ti tormenta.

Un amore che ti prende il cuore
e ne fa ciò che desidera.

Che annienta i tuoi pensieri
per farli suoi.

La ragione diviene cera tra parole sussurrate tra lo spazio di un ti amo...
e di un ti odio.

Una spazio così breve
breve come il battito di un cuore
un cuore in balia di un amore intenso,
che danza con un altrettanto profondo dolore.

In questa frenesia di emozioni.
Giuseppe Cutropia
Composta martedì 20 ottobre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giuseppe Cutropia

    Rimembranze

    Emozioni
    delicati petali che lambiscono
    l'anima.

    Dolce profumo sulla pelle che
    non va via.

    Melanconico lo sguardo si posa
    su di essi
    rimembrante di quella tenera
    carezza che sfiorò il viso
    accarezzando il cuore.

    Soave quella voce che riecheggia
    in questi ricordi.

    Un dolce ricordo di te.
    Giuseppe Cutropia
    Composta domenica 18 ottobre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giuseppe Cutropia

      Notti

      Quante notti trascorse a rincorrere il tuo viso,
      vagando alla ricerca di un sogno.
      Uno solo, ma che mi parlasse di te.

      Un sogno che potesse lasciarmi il ricordo
      di te, in quel vuoto risveglio che mi attendeva.

      Quante notti, unica compagnia la tua assenza.
      Un'assenza vissuta in ogni piega del mio cuore,
      in ogni meandro della mia anima.

      Pensando...
      dove sei?
      E sperando in un tuo ritorno
      un'attesa lancinante vissuta in un tormentato
      amore.

      Ma pur sempre amore.

      Ed ora
      mi rendo conto, che non è il silenzio della notte a tormentare la mia
      anima.

      È il tuo silenzio.
      Quel silenzio nel quale ti cerco
      ti rincorro.
      Quel silenzio che mi parla incessantemente di te.

      Lo stesso silenzio,
      nel quale vivo questo mio amore
      per te.
      Giuseppe Cutropia
      Composta domenica 18 ottobre 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Giuseppe Cutropia

        Nudità velata

        Un terso velo nasconde nudità
        di un corpo.

        Occhi che bramano
        mani che esplorano sentieri anelati
        di meandri celati allo sguardo.

        Labbra che lambiscono la delicata pelle.
        Un tenue scivolare,
        oltre le frontiere di quel seducente corpo

        fino a sfiorare l'intima essenza della
        sua anima.
        Giuseppe Cutropia
        Composta domenica 18 ottobre 2015
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Giuseppe Cutropia

          Una trapunta d'amore

          Ho visto la purezza del suo cuore

          ne ho visto l'anima riflessa in
          sguardi talvolta melanconici,
          ma pur sempre amorevoli.

          Ho visto l'amore di un cane divenire
          delicata trapunta,
          adagiarsi teneramente su di un bimbo.

          Ne ho visto la dolcezza con la quale
          lo accudiva.

          Una dolcezza ad incorniciare un attimo
          divenuto emozione.

          È ho compreso che l'amore non ha razza
          l'amore è solo un cuore che dona battiti
          di puro amore.
          Giuseppe Cutropia
          Composta domenica 18 ottobre 2015
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di