Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Giuseppe Catalfamo

Attendo sempre una nuova passione., nato sabato 6 ottobre 1962 a Genova (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Giuseppe Catalfamo

La vera puttana

Altra luce ha il mondo se non ci sei, sbocciano scelte,
sorrido alla gente, limpido, c'è l'orizzonte.

Con te la punta delle mie scarpe è già una meta,
tutto ovattato, sentimenti d'epiteliali tessuti, nessuno di seta.

Questa volta l'ho turgido, è mesi che ti tengo in disparte,
ma tu ghigni, mi conosci, ti ho lasciata cento e più volte.

La mia bocca ti rivedrà
la mia debolezza
la tua bianca purezza
mi ucciderà.
Composta martedì 24 agosto 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giuseppe Catalfamo

    Man machine

    Nuovo mattino, macchina uomo accende i fanali.
    Ottani di caffè, incontro a soliti voli.

    Stondate finestre per tanti son chiuse, climatizzato è l'uomo fiero.
    Imponenti altri, gomito al vento, intonano tronfi - Un italiano vero-

    Chi poggia posteriori ruote in claustrofobici uffici.
    Chi, ghignando, stantuffa pistoni arrugginiti.

    Tramonto, è finita, ascensore, garage, che bella è la vita.
    Altri milioni sfumano benza-Non esce un buco, Madonna che sfiga-

    Ecco ch'è sera, via l'abito d'auto, l'uomo "normale" vuol fare l'amore.
    I più integrati, ancorché consumati, aggiungono olio, si fan tamponare.
    Composta giovedì 4 marzo 1943
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giuseppe Catalfamo

      Scrittore?

      Far l'amore con amore ed affrontare le tue 'attività' con amore
      è dell'esistenza la sensazione gratificante, sarà banale, per il cuore.

      Mai amata la transumanza, ma in un paese di poeti e scrittori
      pascolo nel gregge, con poesie, racconti, o meglio, pensieri.

      Scrivo per me, anche per te, per voi, sempre aperto, di getto,
      nella mia tana, anima scaldata da gioie furenti nel petto.

      Han detto che pagando i miei pensieri vivrebbero su bianche pagine.
      così però non è come far l'amore con sedicenti puttane?

      Non cerco sinonimi, poesia o gradimento lessicale,
      per affermare che amo la mia sega mentale.

      P.S.
      Per dovere di cronaca devo confessare
      la mia essenza genovese.
      Composta mercoledì 7 luglio 2010
      Vota la poesia: Commenta