Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Giuseppe Catalfamo

Attendo sempre una nuova passione., nato sabato 6 ottobre 1962 a Genova (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Giuseppe Catalfamo
Lamento d'una mente satura che dai profumi trae sensazioni
dal quale percepisce la realtà dove cerca disperatamente
illusioni portandolo a sognare nel buio.
Cercando vita aliena trovo me stesso, indigeno.
Lamento rassegnato, ancora stupito,
per non vivere più le stagioni odorandone le fragranze,
ma subendone le loro essenze.
Composta venerdì 4 settembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giuseppe Catalfamo

    Società

    Vestito di colori esco dalla tela.

    Siedo al desco imbellettato nel salone
    commensali squali divorano il mio ardore.

    Come fosse consuetudine strappano denti dal sorriso
    comprendo l'esser fratello non compreso.

    Miro la tavolozza dei miei colori, tutti pastello
    ritirandomi nel quadro di nero dipingo un ombrello.
    Composta lunedì 16 novembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giuseppe Catalfamo

      Oh,Capitano.

      Oh, Capitano, mio Capitano
      la nave fila sul mare tosco,
      ma tu non sei lontano
      dal tremendo scoglio fosco.

      Vicina la Costa si staglia.
      Nella notturna baldoria
      la festa è fuoco di paglia,
      come fugace è la gloria.

      Improvviso lo schianto fatale
      -calma signori, è un'avaria
      nessuna paura, l'ansia fa male! -
      Ma rapido il sogno và via.

      Il rumore dell'onda sovrasta
      nell'irreale terribile fuga
      il marino profumo di pasta
      il sapore prezioso d'acciuga.

      Oh Capitano mio Capitano
      dove sono le luci del porto?
      Sulle scialuppe si va piano piano...
      chi non sale è già quasi morto.

      Oh Capitano mio Capitano...
      Capitano...

      Capitano?
      Capitano?
      Capitano?
      CapitanOOOOHOO!
      Composta giovedì 5 aprile 2012
      Vota la poesia: Commenta