Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Giuseppe Catalfamo

Attendo sempre una nuova passione., nato sabato 6 ottobre 1962 a Genova (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Giuseppe Catalfamo

Piccolo Fiore

Anima nera, di pece,
non percepisce ribrezzo
palpando il suo odore.

Non conosce ragione,
sconosciuto l'amore,
invisibile, falso alone.

Come il mare la notte,
recide un piccolo fiore
indifeso e raggiante.

Ho cucito lacrime di Bimbo,
con un filo sottile di speranza,
da occhi rigogliosi mantecato.

Che il filo renda al fiore la speranza,
partorendo ruvida corda,
anelando gorghi di giustizia.
Composta sabato 25 settembre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giuseppe Catalfamo

    Canzoni e poesia. Battiato.

    Risveglio di primavera la stagione dell'amore aspettando l'estate strani giorni
    stati di gioia.
    Una notte speciale
    segnali di vita di passaggio
    amore che viene amore che vai.
    Che cosa resta?
    L'oceano del silenzio, l'ombra della luce
    quello che non so di te.
    Il vuoto.
    La musica muore, e più ti amo.
    Tutto l'universo obbedisce all'amore
    te lo leggo negli occhi perduto amore.
    E ti vengo a cercare... voglio vederti danzare.
    Casta diva tra sesso e castità.
    Come un sigillo la porta dello spavento supremo
    ed io tra voi.
    Ritornerai?
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giuseppe Catalfamo

      Missioni

      Volare ancora due lustri
      questo chiedo alla Dea Nera.

      Per volare come il delfino
      che gioca col cerchio d'acqua.

      Affinché il mio volteggiare
      alla mia costola
      possa donare un mare.

      Poi.

      Nulla mi tratterrebbe
      nel venire da te
      al sole del tuo Brasile.

      Alzerei il bianco marmo
      come fosse quel lenzuolo
      che ti copriva finito l'amore.

      Finalmente mi coricherei
      al tuo fianco
      per sempre.
      Composta lunedì 13 dicembre 2010
      Vota la poesia: Commenta