Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Giuseppe Bartolomeo

Professore di lingue, nato venerdì 27 agosto 1943 a Cirigliano (MT) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO

Pomeriggio in due

Ho visto piangere il cuore della donna
in queste mie mani non adatte a capirlo.

I suoi occhi guardavano foglie d'estate,
il suo corpo seduto sulla pietra,
caduta dai monti in valanga,
era l'albero della vita senz'ombra.

Era un pomeriggio di confidenze umane:
il sole s'apriva un varco nella sera,
la campagna ascoltava gli sguardi
del silenzio e gli amici sul sentiero
andavano in cerca del paese.

Noi due, ombre senza corpo, parlavamo
degli anni trascorsi con la mamma
vicino al fuoco nelle notti di neve
senza la ruvida mano d'un padre vero.

Ho visto piangere il cuore della donna
in un pomeriggio con due fiori in mano.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO

    Autoritratto

    Nacqui in un mattino di luce
    a odore di sudore e fucili
    in una casa con larghi scalini
    e un forno a legna senza pane.

    Da bambino mi nascondevo nel camino
    per uccidere fantasmi di paura
    con occhi di fame e barba oscura.

    Mi feci fanciullo servendo le signore,
    studiando e sognando col cuore.
    Gli anni passavano giocando
    ascoltando il bosco e il pianto.

    Le montagne e le gialle ginestre
    curavano le mie ferite.
    Mi feci amico di uccelli e funghi
    scendendo a lavarmi alla fiumara.

    Andai nelle Puglie a dodici anni,
    strano mondo per un montanaro:
    la pianura mi sembrò senza occhi
    e il cuore rimase a Cirigliano.
    Vota la poesia: Commenta