Scritta da: Grinch

Oggi, 28/02/2008

Oggi, a un anno dalla tua partenza
mi sono resa conto
che di te non riesco più a star senza
che ogni giorno mi manchi di più
ed allora nella
notte dipinta di blu
ci provo a cercare
nel mio animo, nel mio cuore
qualche spiraglio del tuo amore
qualcosa che non sia sparito
nel momento in cui tu sei partito.
Mi sono appena resa conto
che tutto il nostro amore
è rimasto
come fosse inciso in un astro
come se fosse indelebile...
ma con voce flebile
il mio cuore mi parla
mi comunica il suo stato
ed allora capisco
che non si è ancora curato.
Le mie pene d'amore
continuano a vivere nel mio cuore
alla fine perfino il mio corpo
comincia a mostrar segni di dolore,
della terribile mancanza
che la tua non presenza genera.

Cerco di racchiudere
il dolore in una sfera
magari meglio se fosse nera
se non potessi vedere dentro
ma invece ancora ti sento
come se fossi vivo al mio interno.
Non hai capito che non ti posso cancellare?
Che dalla mia mente non te ne vuoi andare?
E che dal mio cuore
non ti posso semplicemente espellere?
Amore mio...
mi manchi...
Ogni giorno di più
e nella notte dipinta di blu,
oggi a un anno della tua partenza
ti comunico che di te
non riesco più a star senza.
Giulia Pera
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Grinch

    L'umanità non mi vede...

    L'umanità non mi vede
    il mondo non mi sente,
    ma io lo sento,
    ma io vedo lui.

    Ancora così non capisco
    in cosa sto sbagliando
    perché mi sto ferendo,
    nel più profondo del mio cuore
    un solco sta nascendo.

    Perché l'unica persona che volevo,
    è corsa via da un'altra dama
    come nel medioevo
    solo che io sono una suora
    nessuno mi consola.
    E nel punto culmine della mia tristezza
    sei arrivato tu
    e ti sei portato via l'amarezza,
    la calda delusione,
    che è diventata una illusione
    della ma bellezza,
    della mia felicità
    ma in un momento
    tutto quà!

    Te ne sei andato
    riportando l'amarezza,
    facendo riaffiorare la tristezza.
    Così velocemente come sei arrivato,
    sul tuo cavallo sei montato
    e dalla mia vita sei scappato.
    Come parte del mio presente
    magari di un futuro incerto
    ancora da sognare
    ma non pensavo che volessi scappare
    sei scappato da me
    essendo il mio sogno,
    perché solo te voglio
    e siccome non ti ho,
    mi rattristo ancora un po'.
    Perché tu, la persona che mi salvò
    sal mio passato
    semplicemente se n'è andato.

    E così ritorno
    al mio stato d'amarezza
    e a volte,
    mi rendo conto che mi manchi
    anche se non ti conosco,
    anche se veramente
    non ti ho mai avuto.
    Semplicemente te ne sei andato,
    allora amica mia tristezza,
    torna,
    il tuo posto
    ti aspetta.
    Il mondo non mi vede,
    l'umanità non mi sente,
    ma io lo sento,
    ma io vedo lui;
    solo lui.
    Giulia Pera
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Grinch

      Chi sei?

      E tu chi sei?
      Che cosa vuoi?

      Ancora mi tormenti,
      ancora riaffiori,
      nel mio pensiero
      nel mio cuore,
      che ogni giorno
      mi sussurra amore,
      so che non ti amo,
      non ora almeno,
      ma al mio affetto
      non puoi mettere freno.

      Avevo paura di rivoler bene,
      e questa paura l'hai riconfermata,
      ti voglio bene
      e tu mi hai già buttata
      il mio cuore
      affanna il suo respiro,
      ma a volte frena
      e allora so che ha qualche pena;
      qualche dolore,
      che magari alla mente
      non vuole passare,
      allora ti ricordo,
      come un sogno lontano
      non come un triste passato;
      se non come qualcosa
      di sognato
      non pensavo che nel mio cuore
      sei vissuto,
      perché ormai spero
      tu sia cancellato.

      Se diamo tempo al cuore
      magari un giono
      tornerai da me
      e senza dolore
      mi chiamerai
      amore.
      Giulia Pera
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Grinch

        Magari

        Sai ogni giorno
        ti dovrei ringraziare,

        perché mi hai dato
        la forza per lottare,
        di andare avanti
        e di guardare.

        Magari c'è qualcuno
        che mi aspetta...
        magari non c'è nessuno
        che mi spetta...

        Amore mi manchi
        come la luna alle stelle
        come le stelle alla notte
        come la notte al giorno
        come un giorno senza sole.

        Tutto questo senza te
        riesco a vedere
        ma anche per questo
        no mi smetti di mancare...

        Solo penso alla nostra felicità
        i nostri momenti vissuti qua e là
        nella mis stanza,
        nella tua,
        nel mio garage,
        tutti salvati nella mia mente
        come sacri momenti di presente,
        che ogni volta che ho
        bisogno di te scattano e partono,
        solo affiorano alla mente
        per farla realizzare,
        che anche se mi manchi
        per te
        non c'è speranza di tornare.
        Giulia Pera
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Grinch

          Solo per te...

          Sei partito, te ne sei andato
          come un soffio mi hai lasciato
          seza parole, senza cuore, senza amore.

          Mi hai lasciato senza rancore,
          senza forza per lottare,
          non riesco più neanche a odiare
          neanche quel perfido nemico
          che mia ha lasciato senza te.

          Amore mio,
          ti ho perduto e lo so anch'io,
          ma per te farei di tutto!
          Perfino arriare incima al mondo
          x solo vedere che è tondo
          x solo vedere che cosa è il mondo

          E in più cosa posso aspettare
          da una vita che ti fa solo male
          da coloro che cercano di cuarare
          e cercano di aiutare
          me senza riuscire ad evitare
          che il dolore diventi malanno.

          Ed ecco che tu ritornando
          mi hai rifatos entire viva!
          Mi hai fatto ristentire il cuore!
          Senza di te pensavo di morire!
          Me adesso mi rendo conto che ridovrai partire!
          Mi dovra lasciare e un'altra volta
          ti revdrò volare ad altre braccia!
          Ad altri occhi ad altri cuori!

          Cuando non hai capito che a me
          causi solo furori,
          mi strapazzi lo sai?
          E poi te ne vai!

          Solamnte ti dico
          che senza non sono nessuno!
          Più di me un fico
          e senza te nessuno!

          E questo poema scritto col cuore
          ti vuol solo dire
          che senza te posso morire.
          Giulia Pera
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di