Scritta da: Giovanni Lopez

Mamma per sempre

Oggi ho osservato una rosa
scorgendo mamma ancor sposa
ma c'erano anche le spine
dono di persone divine.

Non sapevo ancora parlare
e già mi insegnava ad amare.
Il suo ideale più vero,
volermi bambino sincero.

Spesso veniva il mattino
e gioiva a starmi vicino,
m'indicava col dito le stelle
dicendomi come son belle.

Fra i primi passi
dai riccioli d'oro
m'indicava di Dio
il ciel-capolavoro
dicendomi non renderlo vano
col tuo amore profano.

Quando con la tua poesia
e la tua dolce fantasia
prenderai il volo verso il cielo
scoprirai Dio che si nasconde dietro un velo.

Ma se toccherai la pace e la guerra
tieni sempre i piedi per terra
aiuta anche i fanti.
Ma prega molto i santi,
spesso tu farai il girotondo
come un angelo intorno al mondo.
Ma se diventerai povero
io sono sempre mamma per te.
Giovanni Lopez
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giovanni Lopez

    La guerra senza bandiera

    Giovane amico italiano
    tu senti il sangue bollire
    tu vuoi per la patria morire
    ma il tuo cuore dov'è?

    Privo d'idea sincera
    fai guerra senza bandiera.
    Lontano dai grandi amori
    tu cadi per terra e muori
    senza un ricordo per te.

    Tu devi cercare la vita
    tu devi scoprire la gioia
    tu devi sentirti felice
    nella tua patria vera.

    La guerra senza bandiera
    ricorda le grandi follie
    che laggiù nel buio mortale
    s'ode ancora il lamento
    di chi non più ritornò.

    La guerra senza bandiera
    ricorda le grandi follie.
    Oggi questo triste pensiero non vale,
    tu ascolti le canzoni e le dolci poesie
    chi veramente t'amò.

    La guerra senza bandiera
    lasciala sola nel vento
    ad osservare il dolce sorriso
    di chi vola verso il paradiso
    nelle braccia di nostro signore
    vero re di gioia e d'amore.
    Giovanni Lopez
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giovanni Lopez

      Il poeta è come un angelo

      Il poeta è come un angelo
      che gioca con un fiore.
      Il poeta è come un angelo
      che gioca con l'amore.
      Il poeta è come un angelo
      che gioca con la poesia.
      Il poeta è come un angelo
      che gioca con la fantasia.
      Il poeta è come un angelo
      che gioca con la libertà.
      Il poeta è come un angelo
      che gioca con la felicità.

      Poi prende il volo verso
      il settimo cielo
      per scoprire Dio
      che si nasconde dietro un velo.

      Il poeta è come un angelo
      che gioca con le rose.
      Il poeta è come un angelo
      che gioca con mille spose.
      Il poeta è come un angelo
      che gioca con le stelle.
      Il poeta è come un angelo
      che gioca con mille realtà più belle.
      Il poeta è come un angelo
      che gioca col destino.
      Il poeta è come un angelo
      che gioca come un bambino.

      Poi prende il volo
      verso l'immensità
      per vivere con Dio
      per l'eternità.

      Il poeta è come un angelo
      che fa il girotondo,
      per giocare felice con il mondo.
      Il poeta è come un angelo,
      che gioca con il mare
      e insegna piano piano ad amare.
      Il poeta è come un angelo
      che gioca con monti sovrani.
      Il poeta è come un angelo
      che stringe mille e mille mani.

      Poi prende il volo
      verso l'infinito
      per attingere poesie sublimi
      dal divin dito.
      Giovanni Lopez
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Giovanni Lopez

        Concerto per un angelo

        Concerto per un angelo.
        Questa sera suonerà,
        una musica vera
        che al ciel lo porterà.

        Concerto per un angelo.
        In quel giardino in fiore,
        per rivivere un amore
        che mai più ritornerà.

        Concerto per un angelo.
        Su quelle spiagge belle,
        per raccontare alle stelle
        l'immensa felicità.

        Concerto per un angelo.
        Su quei riccioli d'oro,
        canteremo tutti in coro
        e al ciel lo porterà.

        Concerto per un angelo.
        Su quei riccioli d'oro,
        canteremo tutti in coro
        e al ciel ci porterà.

        Concerto per un angelo.
        Intorno ad un'altalena,
        per far dimenticar la pena
        di una mamma e di un papà.

        Concerto per un angelo.
        In quella stanza sola,
        dove vive una parola
        grande, grande come la mia città.

        Concerto per un angelo.
        Su quel dolce viso,
        bimbo in paradiso
        che storia sublime avrà.

        Concerto per un angelo.
        Su quei riccioli d'oro,
        canteremo tutti in coro
        e al ciel lo porterà.

        Concerto per un angelo.
        Su quei riccioli d'oro,
        canteremo tutti in coro
        e al ciel ti porterà.

        Concerto per un angelo.
        Su quei riccioli d'oro,
        canteremo tutti in coro
        e al ciel ci porterà.

        Concerto per un angelo.
        Su quei riccioli d'oro,
        canteremo tutti in coro
        e al ciel li porterà.

        Al ciel lo porterà.
        Al ciel ti porterà.
        Al ciel ci porterà.
        Al ciel li porterà.

        Concerto per un angelo sai,
        concerto per un angelo vola e va.
        Giovanni Lopez
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di