Scritta da: titty79

SAN MICHELE SAN MICHELE TU SEI STATO L'ANGELO FEDELE DI DIO E ABELE

San michele san michele
tu sei sempre stato l'angelo fedele
di Dio e abele.

Fin dall'eternità
quando cominciò la battaglia della sovranità
tu hai difeso co coraggio e onore
il trono di Dio e del vero signore.

Quando lucifero col pensiero il male
lo brucia e l'assale
tu hai detto no! No!
Il trono di Dio toccare non si può.

Perciò l'hai scacciato all'inferno
dove durerà per l'eterno.

Quando invece adamo ed eva
per superbia si mangiarono la prima mela
tu li hai fatti rivestire
davanti e di dietro con una tela.

E li hai scacciati dal paradiso sulla terra
dove si guadagneranno il pane
fra tanto sudore e guerra.

E quando caino
divenne assassino del fratello abele
tu sei diventato di Dio e dell'umanità
l'amico più fedele.
Facendo fare il girotondo
a caino come un povero diavolo intorno al mondo
fin quando in quella notte santa
nascerà il bambino
che riporterà tutti al divino.
Gesù con il suo vangelo ci ha fatto capire
che nascere e vivere in una grotta
o sotto i ponti è pure bello
come in una casetta, villa,
chiesa o meraviglioso castello
quando con il cuore
si è uniti al regno del signore, al Dio dell'amore.

Gesù con il suo vangelo
ci fa volare verso il cielo
ci fa raggiungere la fonte della felicità
per vivere insieme per l'eternità.

E tu michele, e tu michele
resterai per sempre l'angelo fedele
di Dio, di tutte le anime belle e di abele.
Giovanni Lopez
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: titty79

    Poesia poesia questa sera voglio restare con te

    Questa sera non andare lontano
    questa sera dammi la mano
    perché io voglio restare con te
    con la poesia, con la poesia.

    Questa sera non andare su
    questa sera non accendere la tv
    perché io voglio restare con te
    con la poesia, con la poesia.

    Questa sera non sfogliare mille rose
    questa sera non fare altre cose
    perché io voglio restare con te
    con la poesia, con la poesia.

    Questa sera non andare in discoteca
    questa sera non bere la ciofeca
    perché io voglio restare con te
    con la poesia, con la poesia.

    Questa sera voglio contemplare le stelle
    questa sera voglio sognare mille realtà più belle
    perché io voglio restare con te con la poesia
    questa sera voglio osservare il tuo sorriso
    per prendere il volo verso il paradiso
    questa sera voglio fare l'angelo bambino
    per volare fino al regno divino
    per restare con te con la poesia.

    Questa sera voglio raggiungere il settimo cielo
    per vivere con Dio che si nasconde dietro un velo
    questa sera voglio raggiungere la fonte della felicità
    per vivere per l'eternità.

    Questa sera voglio raggiungere il cuore di maria
    per vivere fra tanta preghiera e divina poesia
    questa sera voglio raggiungere il cuore di gesù
    per essere ricolmo d'amore sempre più
    perché io voglio restare con te
    io voglio volare con te poesia
    amica dell'anima mia.
    Giovanni Lopez
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: titty79

      Boys boys giovani siete voi

      Boys boys giovani siete voi
      non fate solo gli eroi
      da donare sulla terra
      tanto dolore, odio, violenza, droga e guerra.

      Ma siate un pò poeti
      d'attingere tanti divini segreti
      piantare mille e mille fiori
      e scrivere tante poesie sublimi d'amore.

      Boys boys giovani siete voi
      non fate solo gli eroi
      ma siate un pò poeti come noi.

      Ma soprattutto diventate angeli bambini
      per raggiungere i confini divini
      e vivere sempre nel cielo
      con Dio che si nasconde dietro un velo.

      Volare fino al regno del signore
      per vivere nel mondo gioioso dell'amore
      raggiungere la fonte della felicità
      per vivere con Dio per l'eternità.

      Volare fino al cuore di maria
      ed essere ricolmi di preghiera e divina poesia
      e vivere nell'immenso cuore di gesù
      che dona amore sempre più.

      Boys boys giovani siete voi
      rimanete sempre giovani voi
      e diventate angeli e santi voi
      e fate diventare angeli e santi anche noi.
      Boys boys boys boys boys boys boys boys.
      Giovanni Lopez
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: titty79

        Poesia poesia ma che ci fai?

        Poesia poesia ma che ci fai?
        Così piccola e innocente
        tra il sorriso della gente
        ma che ci fai? Ma che ci fai?

        Poesia poesia tu sei come un piccolo
        semplice o privilegiato fiore
        che dona soave profumo
        e meraviglioso colore
        ma spesso appassisce senza onore.

        Poesia poesia ma che ci fai? Ma che ci fai?

        Poesia poesia tu sei come una candida fanciulla
        che con la sua anima si trastulla
        perché vuole donare il suo lucente sorriso e primo amore
        ma spesso soffre nel cuore.

        Poesia poesia ma che ci fai?
        Così piccola e innocente
        tra il sorriso della gente
        ma che ci fai? Ma che ci fai?

        Poesia tu sei come un semplice bambino
        che gioca felice nel suo giardino
        mostrando i suoi riccioli d'oro
        al cielo divino capolavoro.

        Poesia poesia ma che ci fai?
        Poesia poesia ma che ci fai?

        Poesia poesia tu sei come le stelle
        quando donano tanta luce
        e il cuore umano al cielo conduce.

        Poesia poesia ma che ci fai?
        Così piccola e innocente
        ma che ci fai? Ma che ci fai?

        Poesia poesia quando tu ti senti sola
        la tua anima vola
        verso l'immenso paradiso
        per condividere con gli angeli e santi
        il meraviglioso e lucente sorriso.

        Poesia poesia ma che ci fai?
        Poesia poesia ma che ci fai?

        Poesia poesia tu sei amica della libertà
        poesia poesia tu sei l'amante della felicità
        perciò tu nel cuore del poeta vivrai per l'eternità.

        Poesia poesia ma che ci fai?
        Così piccola e innocente
        tra il sorriso della gente
        ma che ci fai? Poesia poesia ma che ci fai?
        Giovanni Lopez
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: titty79

          Cecilia cecilia maestra e chiave della musica divina

          Cecilia cecilia maestra e chiave della musica divina
          tu fai volare la nota musicale
          come un'anima bambina
          la fai volare con un piccolo o privilegiato fiore
          e con il sorriso di mille bimbi dai riccioli d'oro
          fino al mondo più bello del paradiso
          la fai volare con il profumo soave
          di mille e mille rose
          e i sogni sublimi di tante giovani spose.
          La fai volare fino al cielo
          per allietare Dio che si nasconde dietro un velo.
          La fai volare fino alle stelle
          e mille e mille realtà spirituali più belle
          la fai volare fino al regno del signore
          per rendere gioioso il mondo dell'amore
          la fai volare fino al regno della felicità
          per donare amore e gioia per l'eternità
          la fai volare fino al cuore di maria
          per donare armonia nella preghiera e divina poesia
          la fai volare fino al cuore di gesù
          per essere ricolmi d'amore sempre più
          la fai volare fino al cuore di Dio
          e tu cecilia fai volare pure questo cuore mio.

          Cecilia cecilia maestra e chiave della musica divina
          tu fai volare la nota musicale nella umana storia
          e forza per vivere sempre nell'eterna gloria.
          Giovanni Lopez
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di