Le migliori poesie di Giovanna Sacchiero

Nato (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: giosc

Al di là del muro

Guardo al di là del muro
e vedo qualcuno che balla,
traballa e, indossa un vestito
di paglia, gialla, come
il languore che mi attanaglia

la vita mi è contraria... penso,
non è vivacità ma... tedio,
per quella musica farneticante,
stringiti gola mia, ma attendi,
era solo un momento di follia.

Abbatto il muro con forza
e vedo qualcuno che balla
sviscera fluidità il suo corpo
una luce lo abbaglia, gialla
e la sua giocondità mi sballa.
Giovanna Sacchiero
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: giosc

    I Cinque Epiloghi

    Argilla di cuori
    tremano amori
    son terremoti
    crepano i muri

    Fuoco di lingue
    sono turbine
    frullano energiche
    giocano a spade

    Aria di nasi
    crea batticuori
    fumano fiori
    sono tumori

    Acqua di vene
    non solo tubi
    servono membra
    riempiono i vuoti

    Venti di pelle
    asciugano pori
    sono germogli
    solcano piaghe.
    Giovanna Sacchiero
    Composta domenica 12 febbraio 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: giosc

      Castelli in aria

      Racchiudo la mia storia in quel castello,
      laddove guerre e amori
      assorbono immagini e colori
      evanescente realtà e fantasia
      i fantasmi della mia follia

      colei che mi tormenta
      se non schiudo quella porta,
      quella del mio destino,
      apriti dai, che tutto diventerà divino

      Entro in quel castello,
      frecce e pugnali infatuati di sangue,
      alcove intrise di burrose forme feconde
      attendono di sfamare nuove anime

      Passi lenti, falsi, amareggiati
      passi rapidi, viziati, intrecciati
      come i piedi degli amanti
      che si sfiorano garbatamente armonizzati

      Tutto ciò che resta del castello
      sono pietre avvolte di mistero,
      cellule di sogni, di profumi inebrianti
      i ricordi di noi amanti,
      con l'illusoria fantasia
      di aver racchiuso in una bolla
      quel castello fatto d'aria.
      Giovanna Sacchiero
      Composta domenica 8 novembre 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di