Poesie di Giorgio De Luca

Nato giovedì 27 luglio 1950 a Chieti (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Giorgio De Luca

La paura

Ho paura della notte,
del cielo senza stelle,
delle strade buie
senza luce della luna.

Ho paura del vento
quando urla forte il suo tormento,
spogliandomi dei segreti nascosti.

Ho paura del male
che vuol prendermi l'anima
e disperderla nel nulla.

Ho paura del freddo:
vuole gelarmi il cuore,
perché più non scaldi
chi mi è vicino.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giorgio De Luca

    Accadde domani

    L'ultimo giorno si spegne
    oltre il tramonto,
    cala il sipario:
    si sente sconfitto.

    I suoi lunghi silenzi
    svaniscono nel nulla,
    senza traccia alcuna.

    La sua voce non ha suono.

    Solo, deluso,
    si chiude nel dolore.

    È sera,
    solo il ticchettio dell'orologio
    gli è compagno.

    Stanco, si addormenta,
    domani... non ci sarà.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giorgio De Luca

      Incontaminata natura

      Selvaggi cavalli balzani
      trotterellano nel bosco.

      Un alito di vento
      soffia dolcemente
      lungo la selva,
      tra valli scoscese
      e pianure verdeggianti.

      Scorre l'acqua del ruscello
      in un silenzio che tocca
      i ricordi dell'amore.

      Tra fragole di bosco
      e farfalle colorate,
      si odon canti di cicale.

      Il pastore, compiaciuto,
      porta al pascolo il suo gregge
      su per i monti inesplorati.

      Laddove non esiste
      il desiderio di fuggire,
      vive la natura
      con tutti i suoi segreti.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Giorgio De Luca

        La noia

        La noia regna padrona
        in quella casa.

        Spenta è la vita,
        come colori sbiaditi nel tempo.

        Malinconia,
        porta via conosciute libertà.

        L'infanzia svanisce nei ricordi
        dove tutto era tormento.

        I pensieri rincorrono il passato...

        per rivivere giorni senza età.
        Giorgio De Luca
        Composta venerdì 25 maggio 2001
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di