Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Giorgio De Luca

Nato giovedì 27 luglio 1950 a Chieti (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Giorgio De Luca

Tra le braccia spalancate della giovinezza

Seduta sotto l'albero del castagno
osserva la faccia malata d'ottobre.

Aspetta, fischiando, fino a sera...
un vecchio le si ferma accanto
suonando l'organetto,
con il cappotto sfilacciato
e lo sguardo stravagante.

Finita la musica si rimette in cammino,
stringendo per mano la malinconia.
Insieme ad essa cerca la via
che la riporta in cima alla collina,
tra le braccia spalancate della giovinezza.

Il pensiero viaggia tra il silenzio del mattino
e il chiacchiericcio della sera.

Vorrebbe ascoltare il garrire di una rondine
per capire se è primavera,
una carezza di vento
per sentire se è melodia d'estate
o dell'autunno il sospiro.

L'inverno già lo conosce:
è quello che le ha gelato il cuore,
lasciato nell'anima una scia di dolore.

L'usignolo canta...
è una melodia che risveglia il sonno,
dà nuova voce al sogno,
scalza per sempre dalla vita l'ombra.
Composta mercoledì 19 settembre 2007
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giorgio De Luca

    L'estate il temporale portò via

    Tra le sue braccia soffocai,
    bambino,
    il disperato pianto.

    Stagioni di piogge
    l'alma ferisce,
    speranze tradisce.

    Più sognar potei,
    né luci vedere,
    voci ascoltare.

    S'aprì la porta...

    L'estate
    il temporale portò via.

    Vidi il mare,
    un bianco airone volare,
    gli occhi suoi brillare.
    Composta domenica 13 ottobre 2002
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giorgio De Luca

      Un attimo per capire

      Ho camminato sopra
      una crosta di terra
      senza trovare
      quel che cercavo.

      Ho chiesto a un bambino
      se sapeva di un posto
      nascosto nel cielo,
      è bastato un attimo
      per capire.

      Ha scritto una lettera
      di ghiaccio,
      si è sciolta sotto
      un tiepido raggio.

      Una luce mi fa strada
      nell'immensa valle del sole.

      Mi sono fermato:

      finalmente ho trovato
      quello che cercavo.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Giorgio De Luca

        Splende ancora il sole

        La luna sorride e scappa via.

        Magica notte,
        domani partirai
        e mai più tornerai.

        Nei sogni
        il cielo s'infiamma al tramonto,
        mentre lei corre verso il mare.

        Apre la finestra:
        il sole scompare tra le nuvole
        con i suoi misteri, i suoi perché.

        Guarda il mare,
        le spumose onde che han cullato
        i sogni d'amore.

        Splende ancora il sole!

        Dolcemente accarezza
        la vecchia bambola di pezza,
        compagna e amica di cento segreti.

        Ha fermato il tempo.

        Quella bambina,
        cresciuta troppo in fretta,
        sente l'onda del mare
        infrangersi nel cuore.

        Ama la sua vita,
        quella vita che altri
        han buttato via ogni notte
        come cosa inutile.
        Vota la poesia: Commenta