Scritta da: Gianmaria Negrini

Il nostro volo

Volammo insieme, per molto tempo,
al di là delle colline all'orizzonte.
Attraversammo valli,
costeggiammo il roccione lungo il fiume,
godendo del vento, del sole e del silenzio,
ed io della tua compagnia.
A volte sparivi, ti allontanavi da me,
ma sempre tornasti, e riprendemmo
a volare spensierati e felici,
tu una giovane aquila
ed io un vecchio sparviero.
Fino a che ci perdemmo
oltre le montagne e le nubi,
oltre i limiti del mondo,
oltre i confini della vita,
oltre noi stessi.
Gianmaria Negrini
Composta venerdì 14 marzo 2008
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gianmaria Negrini
    Eravamo bambini,
    e le nostre anime
    si aprirono a un tratto,
    palpitarono insieme,
    per qualche momento.
    Noi due che,
    sotto la pergola,
    nascosti e tremanti
    di respiri affannosi,
    d'ansia e di meraviglia stupita
    ci stordimmo un istante.
    I tuoi biondi capelli
    non mi appagarono,
    i tuoi baci puliti,
    non mi bastarono,
    né le tue ingenue carezze.

    Eravamo bambini,
    e i tuoi occhi d'intollerabile blu
    eran due laghi che navigavo,
    le tue labbra perfette un approdo,
    i tuoi piccoli seni un timone.
    Nel tuo sguardo e nel mio,
    c'era il fuoco di quel che s'ignorava
    entrambi.

    Eravamo bambini, un'irripetibile magia.
    Gianmaria Negrini
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di