Scritta da: Gianluca Grossi
Il tuo sguardo
apre spazi immensi
e mette a dura prova
il mio corpo rigido
spazi immensi
pieni di sapori
ancora acerbi
pieni di sensazioni
ancora immature
piene di contatti
ancora lievi
il tuo sguardo
che devo ancora capire
il tuo sguardo
che mi indaga
e che mi intriga
il tuo sguardo che non
ha ancora il nome dell'amore
il tuo sguardo
che non ha ancora il volto del piacere
indissolubile
travolge
il mio corpo rigido
di fronte al tuo pensiero immenso.
Gianluca Grossi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gianluca Grossi
    Solo musica
    è rimasta
    a riempire gli oceani
    dove abbiamo nuotato

    Suoni bagnati
    di corpi uniti

    Spasimi incontrollati
    di desideri
    alla ricerca di carne nascosta

    Vortici di pensieri
    si scontrano in
    mani che si stringono
    sempre più forte

    Caldo è il silenzio
    che ci accompagna alla fine
    di tutto

    Il tuo respiro sul mio corpo
    è musica che accompagna
    il mio destino.
    Gianluca Grossi
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di