Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Gianluca Cristadoro

Funzionario (Ingegnere), nato giovedì 15 agosto 1968 a Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Gianluca Cristadoro

E sia

E sia
un tempo
per rasserenar lo spirito,
un luogo dove incontrar la luna
e chiederle di farsi cullare
in una notte ammantata di sogni e desideri.

E sia
un tavolo
in cui incrociare i calici
di amici che non se ne vogliono andare,
un prato dove corre felice la fantasia
di un bambino.

E sia
un cielo che incantato sto a guardare
mentre sfoglio le pagine dei ricordi
e viaggio in avanti
trovando il senso
di ciò che non capivo,.
Composta domenica 31 maggio 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gianluca Cristadoro

    Miraggio

    Scrivo, sbuffo a mi diverto
    sudo e bevo nel deserto.
    Ma da lungi v'è un miraggio
    una palma e un cocco fresco
    non è pane col formaggio
    e a rialzarmi non riesco.

    Ma è un miraggio per l'appunto
    sotto al sole ancora fremo
    dalle vespe vengo punto
    e all'istante tutto tremo.

    Svengo a terra tramortito,
    la preghiera e un sacro rito
    mi ritrovo ad officiare
    senza aver neanche un altare!

    Dentro a un sogno son finito
    con la papalina in testa
    paramenti indosso a festa.

    Non può esser, non è vero
    non è questo il mio destino
    per scoprir dov'è il mistero
    mi trasformo in un mastino.

    Vo ringhiando a destra e a manca
    ma la cosa già mi stanca.

    Una luce mi ridesta,
    veste bianca e un po' scollata.
    Nascon grilli per la testa.
    È creatura assai dotata!

    Non ricordo la molestia
    cui costrinsi quella bestia
    per mutarsi in un Adone
    che alla bella ben si pone.

    Ma una cosa in mente ho ancora,
    giunto tosto sul più bello
    un frastuono che perfora
    il mio povero cervello.

    Chi ha comprato quella sveglia?
    È il mio dolce amore che
    mentre son tra sonno e veglia
    preparato mi ha il caffè.
    Composta giovedì 21 maggio 2015
    Vota la poesia: Commenta