Commenti:
5

Il primo bacio

Labbra, protese braman la carezza
soavi, al limitar s'apron d'incanto
e saggian, con vigor di giovinezza
nobile bocca di turchino manto.

Bacio, oh dolce folgorar di sensi
attimo esistenzial d'animi schiusi
all'empatia dei cor, d'ardore densi
ch'è tenero ansimar di spirti fusi.

Effimera emozion, fragil momento
che al prodigo nutrir d'intimità
orme d'amore libransi nel vento
s'apprestan a decorar l'eternità.
Gian Franco D'Andrea
Vota la poesia: Commenta

    Ali di seta

    Dona l'arcobaleno un filamento
    che tessitrici muse ci han foggiato
    crisalide libratasi nel vento
    magico incanto del divin creato.

    Nutresi all'armonia di libertà
    ch'origine trovò a forar di guscio
    raggiante per cotanta immensità
    gioì di volo al salutar dell'uscio.

    La maraviglia di stupor s'inchina
    al passo suo regal bellezza pura
    che grazia di sorgente dea marina
    s'affanna a paragon d'equal natura.

    Con leggiadra movenza ella carezza
    un pavido evocar d'età passata
    sembiante a sapor di giovinezza
    che al navigar di vita s'è celata.

    Foschi frammenti d'un sentor lontano
    a raffiorar pensier poco si mostra
    che l'animo smarrito al quotidiano
    negar si suole il dondolar di giostra.

    L'esister di cangianti ali di seta
    sguardo rapisce col segnar di danza
    fremente d'esser fior d'unica meta
    ch'ogni petalo vibra di speranza.

    Ma è d'apparir fugace la farfalla
    che al volteggiar maliarda adulazione
    posa gentil al profferir di spalla
    poi aleggia e s'invola l'emozione.
    Gian Franco D'Andrea
    Vota la poesia: Commenta