Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Geppi Santamato

La filo... strocca

Segui il filo con il dito
finché il libro sia finito.
Volta pagina con cura:
non far caso alla misura!
Non si sa da dove viene
e non importa dove va!
Quel che conta è chi lo tiene
e il suo corso seguirà...
Tra stupore e meraviglia,
prima è grosso, poi si assottiglia:
s'annoda, lega e si aggroviglia,
passa, cuce e si attorciglia.
Per me è un gomitolo o un pallone,
per te una ragnatela o un aquilone...
Basta avere un'opinione:
nessuno sbaglia, nessuno ha ragione.
Composta giovedì 2 ottobre 2008
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Geppi Santamato

    Come un granello di sabbia

    Come un granello di sabbia
    che non chiede al suo destino
    se sarà oasi oppure duna
    fondale di mare o di laguna
    spiaggia affollata... oppure deserto
    dentro una buca... o a cielo aperto
    nel secchiello di un bambino
    o sotto il piede dopo un lungo cammino.
    Eppure, insieme agli elementi
    come il cielo, l'acqua, i venti,
    resta immerso nell'Immenso
    dove tutto incontra il proprio senso
    e alla sera della Vita
    non gli importa d'essere stato
    solo piccolezza infinita
    perché è parte di tutto il Creato!
    Composta giovedì 21 dicembre 2006
    Vota la poesia: Commenta