Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Gaetano Toffali

Responsabile commerciale - Formatore, nato domenica 24 ottobre 1954 a Verona (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Gaetano Toffali

Datemi un cavallo

Datemi un cavallo
Disse Peter Pan
Voglia andare al ballo
Che mi aspetta lei
Metto la camicia
Quella azzurra e poi
Spruzzo di profumo
Bello come il sol.

Nato come rospo
Io coi baci tuoi
Salgo fino al monte
Ruzzolo nei guai
Cerco da distante
Il mondo dove sei
Luna titubante
Non scherzare dai.

Resta qui da questo
Uomo che lo sai
Grande per davvero
Non l'è stato assai
Ma di quel che dico
La bugia non c'è
Di frasi questo fiore
Colto è qui per te.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gaetano Toffali

    È scesa tranquillitade

    È scesa tranquillitade
    (Ti aspettavo da troppo)
    Anche le sere solo
    Sono liete di te

    Nel letto c'è il ricordo
    (Domani ci sei tu)
    Ci penso mentre sfoglio
    Quanto mi manchi qui

    La sera di piccole cose
    I baci che ci riescono bene
    Le mani a giocarti i capelli
    (domani ci sei tu)

    Mentre ci scrivo sorrido
    Mentre ti penso sorrido
    Mentre ci spengo la luce
    È bello sapere di te.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Gaetano Toffali

      Sono in un cielo sconosciuto

      Sono in un cielo sconosciuto
      E lascio scriversi le parole
      Sperando la magia
      Che mi spieghino di me.

      Ho le mani che sorridono
      Nella bocca e gli occhi chiusi
      È quando mi sento bene
      Che so scrivere di te.

      Che sei
      Bella come lo è l'amore
      Quando piume svolge al sole
      Nella vela sente il vento
      E coriandola parole

      Non c'è ragione alla gioia
      Non è che tu ci sei
      Tutto è pura speranza
      Ma è cielo aperto in me.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Gaetano Toffali

        Ho il pigiama addosso

        Ho il mio pigiama addosso
        Il tuo di ieri sera
        Ci sento dentro il caldo
        Di quando l'hai levato
        (Usato così poco
        Di meglio nudi noi)
        Ma stasera
        Chi ieri non è
        c'è nel letto
        Ancora il piacere
        Che di corsa
        Nel lento respiro
        Ti ha fatto urlare
        Di me
        Ma stasera
        Che ieri eri tu
        Nella sola
        Mancanza di te
        c'è il respiro
        Che resta nell'aria
        De i ti amo
        Che mi hai regalato ma
        Stasera
        Che manchi davvero
        è la mano
        Che cerca nel foglio
        Il disegno di come
        Ci siamo scambiati
        Qualcosa
        Dentro il sonno
        Passato abbarcciati
        Come fosse notte
        Mai l'ultima no
        Da lasciare il ricordo
        Dell'amore di noi

        (e scende il mattino
        Nella mancanza di te)
        Vota la poesia: Commenta