Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Gaetano Toffali

Responsabile commerciale - Formatore, nato domenica 24 ottobre 1954 a Verona (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Gaetano Toffali

Racconterai di me

Racconterai di me
Che è stato bello intanto
Racconterai di te
Che mi hai amato tanto
Racconterai di me
Come un pavone un giorno
Racconterai di me
Come si parla in sogno
Ricorderai di me
Le notti a far l'amore
Ricorderai di me
Del gusto o dell'odore
Ricorderai di me
Il buffo e le canzoni
Ricorderai di me
Dei giorni spesso buoni.
Ti stupirai perché
Non ci credevi prima
Ti stupirai perché
Sembravi una bambina
Ti stupirai perché
Tu ci dormivi bene
Ti stupirai perché
Hai rotto le catene
Se un giorno me ne andassi
Ci fossi proprio più
Se a volte mi uccidessi
Nel cuore o anche più giù
Con un sorriso sciolto
Pensando ancora a me
diresti nel segreto
"si stava bene in te"?
Composta nel 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gaetano Toffali

    Notte triste notte nessuna

    Notte triste notte nessuna
    In cielo stelle non ce n'è
    Notte stanca notte barbona
    Nel caldo vuoto pieno di te
    Prendo la penna dolce carezza
    Gli occhi chiusi parlano lenti
    Adesso ti chiamo è la certezza
    Di quanto lontana sei tu da qui

    Notte lunga notte a passare
    Notte sola notte a pensare
    Per stare assieme non basta vino
    I sogni bagnano piano il cuscino.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Gaetano Toffali

      Le parole

      Le parole come sono strane
      a volte dicono quello che non sai
      Van da sole fanno cose nuove
      e poi ridono, ché non le capirai

      Le parole sorgono da se
      Van per la testa e poi di colpo giù
      Nella bocca non ci stanno a riposare
      Corrono fuori e non le fermi più

      Ho parole
      Che scrivo questa sera
      e poi le metto in riga
      e poi le leggo piano
      Parola di Gaetano
      Che siano non lo so

      Però chi ci ha pensato
      a dargli il via da se
      è un ricordo piccino

      è una bocca di buono
      è un sorriso malandrino
      Che assomiglia a te.
      Vota la poesia: Commenta