Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Rolla Gabriele

Fulmineo Istante, Eterno Paradiso

Fulmineo istante
Che per la grazia
D'una vision angelica
Divien l'eterno paradiso

La vision si perde
Nel profondo
Di due zaffiri
Che son I suoi occhi
Ai quali si fa
Sgarbo imperdonabile
Se si cerca
Una fra tutte le parole
Per definir si tal vision
D'infinita beltà

Si quieta l'animo
Svanisce la parola
E solo
Il sorriso
Dal cuor dipinto
Benevolmente sul viso
Rende grazia
A quell'esser
Dalla divin essenza

Ed è allora
Che scopri
Quanto sia special
Quel momento

Il fiato
Divien
Flebile sibilo
Prima
Di cessar
Per permettere Al cuor
D'accellerar il suo battito
E poter cosi volar
Lassu
Fra le stelle
Rimanendo quaggiù
Insieme a chi
Gli astri ha dipinto
E la luna ha illuminato
Dando calor al sole
E luce alla vita d'ogni uomo
Che per fortuna
Merito
Od occasion
Ha avuto l'onor
Di incrociar
Il cammino
Del volo
Di un angelo del cielo.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rolla Gabriele

    Incontro d'Amore

    Come sempre un incontro ci cambia la vita
    perché la nostra storia non sia mai finita,
    affinché i respiri divisi si uniscano
    in un vento lieve in cui forte tendo la mano
    Sui due visi nasce un sorriso
    che fugace l'incontro ne genera un sublime ormai condiviso
    E tu celeste vestita sei al mio sguardo come sparita
    ma vera nel cuore sei ormai apparsa
    ad abbeverar mia vita assai sì arsa!
    Non è l'acqua a placar la mia sete,
    ma un sentimento che dona la quiete
    che fa volare,
    gioire e cantare,
    e se si forte persino sognare,
    si è quella voce dal forte calore,
    che semplicemente chiamiamo amore!
    Vota la poesia: Commenta