Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Gabriele D'Annunzio

Scrittore, poeta, drammaturgo, aviatore, politico e patriota, nato giovedì 12 marzo 1863 a Pescara (Italia), morto martedì 1 marzo 1938 a Gardone Riviera (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

La sabbia del tempo

Come scorrea la calda sabbia lieve
Per entro il cavo della mano in ozio,
Il cor sentì che il giorno era più breve.

E un'ansia repentina il cor m'assalse
5 Per l'appressar dell'umido equinozio
10 Che offusca l'oro delle piagge salse.

Alla sabbia del Tempo urna la mano
Era, clessidra il cor mio palpitante,
L'ombra crescente d'ogni stelo vano
Quasi ombra d'ago in tacito quadrante.
Vota la poesia: Commenta
    Voglio che tornando tu trovi una paroletta del tuo amico stasera.
    Ho un desiderio desolato di te stasera. Ahimè stasera e sempre.
    Ma stasera il desiderio è di qualità nuova.
    È come un tremito infinitamente lungo e tenue.
    Sono come un mare in cui tremino tutte le gocciole,
    tremano tutte le ali dell'anima,
    tremano tutte le fibre dei nervi,
    tremano tutti i fiori della primavera
    e anche le nuvole del cielo
    e anche le stelle della notte
    e anche la piccola luna trema.
    Trema sui tuoi capelli che sono una schiuma bionda.
    Ho la bocca piena delle tue spalle,
    che sono ora come un fuoco di neve tiepida disciolta in me.
    Godo e soffro.
    Ti ho dentro di me e vorrei tuttavia sentirti sopra di me.
    Non mi hai lasciato tanta musica partendo.
    Stanotte tienimi sul tuo cuore,
    avvolgimi nel tuo sogno,
    incantami col tuo fiato,
    sii sola con me solo.
    Oh melodia melodia...
    Tremano tutte le gocciole del mare.
    Vota la poesia: Commenta