Poesie di Franco Mastroianni

Artigiano, nato martedì 2 dicembre 1958 a Valenza Po (AL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Franco Mastroianni

Burrasca impetuosa

Sai esser
carezza leggera
come vento
che dondola i fiori

suadente la voce
riveste i tuoi toni
di mille colori

sai essere musica
suonata dal palco
o
tra le pareti
che compongono stanza

le parole cullate
dalle tue dolci labbra
si uniscono
e
comincia la danza

sai essere onda
che bacia gli scogli
o
burrasca impetuosa
che strappa gli ormeggi.

Tu sei tutto questo
sei vita.

Ogni volta che leggi.
Franco Mastroianni
Composta giovedì 11 marzo 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Franco Mastroianni

    Celata nel vento

    Celata nel vento
    modifica il volto sagomando la pelle
    tra desideri avverati
    e quelli rimasti incollati
    alle scie delle stelle.

    Celata nel vento
    cambia i colori
    scolpisce i momenti

    tra grida di gioia
    di affanni
    di
    felicità annodate ai tormenti.

    Celata nel vento modella le forme
    rendendole simili
    al
    calare del sole.

    Celata nel vento

    a fatica raggiungerà
    il cuore

    la carezza del tempo.
    Franco Mastroianni
    Composta giovedì 4 marzo 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Franco Mastroianni

      Accelerando i battiti

      I petali di rosa
      che compongono il tuo corpo
      attraggono il mio cuore

      che preso da pazzia
      accelerando i battiti
      crede d'esser giardiniere

      ti cura con amore ti scalda
      ti accarezza
      per non sciupare niente
      della tua bellezza

      terreni sempre nuovi
      sa miscelar di tenerezza
      per dare modo alle gocce d'amore
      di drenare a te
      e
      dissetarti di dolcezza.

      Di colpo poi
      rallenta dolcemente il suo
      fervore
      e
      si addormenta piano.

      Abbracciato al tuo colore.
      Franco Mastroianni
      Composta sabato 27 febbraio 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Franco Mastroianni
        Vuoto
        amareggiato
        potrei dir d'esser zuccheriera
        quando lo zucchero è finito

        il fondo mio ceramico risuona
        battuto dal tentennio
        di un dubbio
        che come cucchiaino ricerca una risposta
        celata dentro l'eco che risale piano

        portando dietro sé brandelli d'anima
        che subito raccolgo e stringo nella mano

        il dubbio
        di non essere riuscito
        a
        farti capir
        quanto ti amo.
        Franco Mastroianni
        Composta venerdì 26 febbraio 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di