Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Franco Mastroianni

Artigiano, nato martedì 2 dicembre 1958 a Valenza Po (AL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Franco Mastroianni

Abusi

Ci sono posti dove non arriva il sole
ci sono posti dove non si sente il vento
ci sono molti cuori intrappolati in gabbie di tormento

Dietro pareti muri senza storia
bagliori intermittenti legati a sprazzi di memoria
illusi da vanificata gloria

Celati nei silenzi degli abusi
dimenticando i gesti che davano sorrisi

Cercando una finestra verso il mondo
una finestra aperta... anche due dita
che faccia ricordar cosa è la vita

Ma in tante stanze buie e desolate
il sole non conosce date
riecheggiano le note scure di metalliche mandate

Ci sono posti dove il sole non arriva
e non si sente il vento

Ci sono posti dove l'amore
è solo un flebile lamento.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Franco Mastroianni

    Quante storie

    Quante storie vorrei scrivere di te
    dei tuoi sguardi
    dei tuoi modi di parlare

    dei tuoi meravigliosi
    piccoli particolari

    dei tuoi occhi
    da cui nasce sempre il sole
    e
    ogni battito di ciglia
    è dolce vento
    che fa dondolare il cuore

    quante storie vorrei scrivere di te
    coricato sopra l'erba
    su un divano o dentro al letto
    o seduto sui gradini delle scale
    stà di fatto
    che
    purtroppo non ho mai
    scritto un racconto.

    Ma ogni volta
    che ti posi su di me
    scriverei
    che mi sento l'orizzonte

    baciato da uno splendido tramonto.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Franco Mastroianni

      Il ballo del parlare

      Pensieri ancora nudi
      in cerca di vestiti
      da indossare
      per presentarsi al grande ballo
      del parlare

      si affacciano con timidezza
      dalle finestre
      della mente

      ma a volte capita
      che per il troppo sporgersi

      qualcuno sulla lingua
      và a precipitare
      e
      credo nasca da qui
      il modo di dire

      parli senza pensare.
      Composta sabato 5 dicembre 2009
      Vota la poesia: Commenta