Scritta da: Silvana Stremiz

Ricordo di Mia nonna

Ricordo mia Nonna quando ancora giovane
mi assisteva premurosa nei giochi di fanciullo.
Ricordo mia Nonna quando con occhi dolci e
comprensivi leggeva sul mio viso le ansie di adolescente.
Ricordo mia Nonna quando ferma ma dolce
con le sue parole mi riconduceva ad un comportamento riflessivo.
Ricordo mia Nonna negli anni trascorsi insieme quando
da sola riusciva a darmi tutto ciò di cui necessitavo.
Ricordo mia Nonna quando con lo sguardo malinconico
accompagnava le mie partenze .
Ricordo mia Nonna nella felice attesa del mio ritorno.
Ricordo mia Nonna ogni giorno e la sento vicina.
Francesco Maria
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Danza D'Autunno

    Nella grigia giornata d'autunno
    le foglie ingiallite danzano impazzite
    quali fragili prede del vento nell'attesa
    di adagiarsi al suolo.
    Tutti siamo prede, nulla ci esclude
    dalla pazza danza rappresentata
    sul palcoscenico della vita.
    Quando anche noi, stanchi, ci adageremo
    al suolo, potremo riposarci come le foglie.
    Francesco Maria
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz
      Ricordo il vento del mio paese
      Che a volte dolce accarezzava
      Le piante del mio giardino.
      Ricordo il vento che asciugava
      La fronte sudata dai giochi
      Di bambino.
      Ricordo il vento che cullava
      i miei sogni di adolescente.
      Ricordo il vento che mi accompagnava
      Nelle giornate di lungo cammino.
      Ricordo il vento che lontano mi ha portato
      Senza chiedere parere.
      Aspetto il vento che mi riporterà ove
      Per tanto tempo sono stato a volte felice
      E a volte malinconicamente pensieroso.
      Francesco Maria
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di