Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Francesco G.
Non ti conosco
forse è vero
ma mi riconosco nei tuoi occhi
e a quelli credo,
mi ritrovo in quella luce
e in quel colore
come se non avessi mai visto prima
da così vicino
il sole e il cielo,
tanto da sentirmi come su una spiaggia
prima disteso
e poi lassù in alto,
in volo.
Forse esagero
ma è difficile spiegare
a parole quello che provo,
e se tu non lo senti
e nel tuo pensiero,
nemmeno ti sfioro
devo provare a dirtelo
con qualche verso
perché tutto questo
non capita di certo
ogni giorno
e può andare perso.
Così ti cerco e ti aspetto,
sei la sorpresa a cui più non credevo
e sono contento che del mio nuovo viaggio
verso di te senza saperlo
ho fatto il primo passo.
Sei la partenza,
sei il mio ritorno
sei la speranza
che fa di me un uomo nuovo.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Francesco G.

    Compagna di viaggio

    Tu che sei cielo e terra,
    acqua fresca di fonte,
    vino rosso che la mente inebria
    e confonde,
    marchio a fuoco sulla pelle,
    ferita di una guerra
    in cui il mio corpo nudo
    di fronte a te
    si arrende.
    Lasciami solcare
    con la mia nave
    il tuo bel mare,
    da libero pirata,
    fino alle tue sponde,
    far razzia
    delle tue preziose gemme,
    rapirti
    e portarti via con me,
    in cerca di nuove terre.
    Sarai schiava e regina,
    amante e moglie,
    compagna di un viaggio
    ai confini del mondo,
    non avremo certezze
    ma speranze,
    avremo mille partenze
    e nessun ritorno.
    Vota la poesia: Commenta