Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Francesco De Santis

Biologo, nato venerdì 4 marzo 1977 a Bari

Scritta da: xenos

Dove si nasconde l'amore

Nelle lacrime mi accorgo
di amarti ancora.
Desiderio immutato e dolce,
che passione ancor brucia
sotto la mia pelle.

Amare e non capire
dove si nasconde l'amore.
Questo è il mio delirio
che ora il vento trascina
d'incanto sul mare.

Dov'eri tu quando io
odiavo il mio dire,
il mio ostinarmi a
immaginare il futuro?

Oggi s'affanna il libeccio
a riportare indietro
il mio estremo "no",
a rinfacciarmi ancora
quelle sorde parole.

Dove sei amore?
Dove sei amore?
Composta domenica 20 gennaio 2008
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: xenos

    Il sapore del vento

    Si assopisce
    sui rami di giugno
    la voce della tua assenza

    e nella sera
    ancora lontana
    ti tradisce lo sguardo
    di una nuova emozione.

    Non ha più ore
    il tuo moto incessante,
    e le tue foglie non brillano più
    come la neve al sole.

    Riscopro stasera
    una luce sovrana,
    serena e antica
    come le tue parole.

    Non c'è macchia d'eterno
    nelle tue umili gesta,
    e sui tuoi seni indugia stanco
    il libeccio curioso.

    Nei tuoi occhi
    ora si spegne il giorno
    per far posto alla sera,
    e il cielo di giugno
    ci sorprende
    colmo d'amore.
    Composta domenica 16 dicembre 2007
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: xenos

      Promesse d'autunno

      Ci colse il mattino
      piovoso e pavido
      nei nostri corpi
      ancora sconosciuti.

      Un alito di vento
      mosse l'autunno,
      e nei tuoi occhi
      ritrovai l'amore.

      Promesse intonse
      nei tuoi sguardi
      dipinti di luce
      sorvolarono il mare.

      Solo un sussurro
      accarezzò lieve
      le tue labbra.

      E dai tuoi occhi
      foglie d'autunno
      coperte di sale.
      Vota la poesia: Commenta