Ad Angela

Angela, sorella mia,
mia allieva e mia maestra,
donna di grande cuore
che dall'umano, come tanti,
ancor non ti sai staccare.
Angela, sorella mia cara,
tu sogni, come me e come tanti,
di veder sbocciare come un fiore,
la comunità che negli Atti è ben descritta,
e nel non vederlo il sogno realizzare,
soffri, soffro, ne soffriamo e ce ne diam colpa,
e non ti rendi conto, e non ce ne rendiamo,
che il sogno è già realtà perché ci siamo.
A te, e a tutti noi, basta un niente,
perché gli altri e noi possiam notare,
quel che assai abbiam sognato e ancor sogniamo:
la comunità che ha solo un cuore.
Basta un niente:
dagli occhi nostri dobbiamo saper levare
quel velo che ci impedisce
di saper guardare gli altri
come Cristo vuole.
A te, a me e agli altri dico:
togliamo questo velo;
sappiamo dare a tutti quel sorriso
di cui tutti abbiamo bisogno, nessuno escluso,
soprattutto colui che non lo sa dare.
E agli errori e ai difetti non diamo peso
Perché di questi a soffrirne
Ne siamo i primi.
Francesco Barbara
Vota la poesia: Commenta

    Buon Natale

    Un augurio assai antico e spesso vago
    privo di contenuti e di significato,
    ci scambiamo in questi giorni tutti quanti.
    È Natale! Non è un giorno, ma un tempo
    in cui celebriamo un avvenimento.
    È la festa del Verbo che si è incarnato
    e si continua ad incarnare
    in colui che gli spalanca il cuore.
    Un vero Buon Natale auguriamo a te che sei nel mondo,
    che vivi le fatiche di ogni giorno;
    a te che ti senti solo e abbandonato;
    a te che vivi sul corpo o dentro il cuore,
    l'esperienza viva del dolore.
    A te che, pensando di dar senso
    o di sfuggire ai problemi della vita,
    sei caduto nella trappola mortale
    dell'alcool, della droga o di qualunque altra sostanza micidiale.
    A te che, perdendo il senso della vita,
    cerchi il momento giusto per farla finita.
    Se Cristo nascerà nel nostro cuore
    saremo sicuramente creature nuove
    capaci di cancellare
    ogni sentimento di odio e di rancore.
    Acquisiremo il senso vero della vita
    e sapremo tutti quanti amare
    ed accettare la vita così come che viene.
    Questo è l'augurio che ci sentiamo di fare
    a voi, a noi, a credenti e non credenti.
    Buon Natale a tutti quanti.
    Francesco Barbara
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di