Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Francesca Burgio

Nato giovedì 12 aprile 1973 a San Cataldo (CL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Francesca Burgio

Buongiorno per tutto il giorno...

Buongiorno
per tutto il giorno...
inizia la giornata
con caffellatte e pane e marmellata
goditi la tua colazione
perché la giornata è lunga e con il sole
non pensare se tutto andrà male
ma ricordati che la vita non è sempre uguale.

Prendi il tuo zaino e va
perché qualcuno ti aspetta già
porta con te il sorriso
perché è importante illuminare il viso.

La tua giornata è già iniziata
con spirito l'hai giostrata
quando l'ora si è fatta già
sei felice di tornare a casa.

Domani è un'altro giorno
credo proprio che sarà
un buongiorno
per tutto il giorno...
Composta martedì 4 maggio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Francesca Burgio

    Povera terra

    Povera terra
    triste ed affaticata
    mostra le sue piaghe sconsolata.

    Povera terra
    quell'uomo la costringe a nutrirsi di veleni
    sprecando ogni giorno le sue risorse senza pensieri.

    Povera terra
    era bella, selvaggia...
    sempre speranzosa di donare,
    quell'uomo non si arrende è un continuo rubare
    a quella bellezza soave e naturale.

    Povera terra
    non so quando ti arrabbierai
    ma so che un giorno ti libererai
    da noi uomini ingrati che nell'esasperazione
    sfruttiamo il tuo dolore.
    Composta martedì 20 aprile 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Francesca Burgio

      Ti insegnerò a volare

      Ti insegnerò a volare
      solo quando avrai il desiderio di sognare
      ti insegnerò a volare
      solo se saprai spiegare al tuo cuore cos'è l'amore.
      Ti insegnerò a volare, ti insegnerò a volare
      vedrai, vedrai...
      Il buio ti abbandonerà, la tristezza svanirà
      quando quel giorno arriverà
      scoprirai il sole, il mare e la vita,
      le tue ali si riposeranno e si scorderanno della fatica.
      Composta sabato 17 aprile 2010
      Vota la poesia: Commenta