Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: margherita1
Nubi minacciose
si addensano
sui miei occhi spalancati.
Cerco d'infilzarle
con la punta dell'ombrello.
Troppo alte.
troppo gonfie di rabbia.
Se mai le bucassi
esploderebbero
come bombe in trincea.
Mi sposto ma loro
non vogliono saperne
mi seguono inesorabili,
non mi resta che attendere.
Quando ormai sature
riverseranno il loro livore
sarò in preda a venti furiosi,
di mari in tempesta
e muri d'acqua scrosceranno
sulla mia testa.
Dammi la mano,
stringila forte,
legami con nodi marinari,
così come Ulisse
voglio salvarmi dall'uragano,
per poi navigare
in acque tranquille e trasparenti
così che occhi e lacrime
si confondano
con il fondo del mare.
Composta martedì 10 luglio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: margherita1

    Poesia notturna

    Guardo cadere
    pezzetti di cielo,
    stelle impazzite
    esplodono oro,
    pianeti girano
    come trottole giganti,
    mentre la luna dondola
    a ritmo del tuono
    e il sole stordito dalla
    confusione lancia i
    suoi raggi nel vuoto.
    Nuvole spaventate
    corrono scontrandosi
    tra i lampi.
    Ben poca cosa è
    il caos nell'universo
    al confronto
    dell'emozione
    che mi dai.
    Composta mercoledì 7 marzo 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: margherita1

      Un posto lontano

      Si ripete il miracolo mattutino.
      Il sole sbadiglia
      su questo scampolo di finestra.
      Appoggio la fronte
      al vetro tiepido mentre
      lo sguardo disperdo oltre.

      Volano parole mute
      sui tetti grigi,
      attraverso muri di cemento
      e approdano
      sull'orizzonte sconosciuto.

      Forse esiste un posto lontano
      fatto apposta per me,
      un luogo cucitomi addosso
      da un abile sarto.

      Estranea a questo mondo
      di cui non faccio parte
      vorrei ali per andar
      laggiù oltre quel piccolo punto
      che occhio non vede,
      immaginando quello spazio d'aria
      dove respirare è vivere,
      con il vento che balla nei capelli
      e tinge pensieri d'arcobaleno.

      Atterro malamente
      sul davanzale mentre lo sguardo
      rimane laggiù oltre
      il Paese dei Sogni.
      Composta giovedì 13 settembre 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: margherita1

        Resta o vai

        Sarebbe bello dirti resta.
        Far finta che le parole
        sparate come pallottole
        al cuore che più non batte
        si siano disperse tra
        questa pioggia di aghi pungenti
        sotto le palpebre chiuse.
        Sarebbe bello dirti fermati.
        Non andare oltre quella porta,
        mentre non vedo più il tuo volto
        ma la schiena di uno qualunque.
        Sarebbe bello strappare l'orgoglio
        come carta straccia,
        buttarla nel fuoco e guardarla
        bruciare finché non resti che cenere.
        Sarebbe bello pregarti tra le lacrime
        come eroina d'altri tempi
        trattenerti con la forza invocando la pietà.
        Ma c'è qualcuno che amo più di te.
        Qualcuno che nasconde lacrime nel cassetto.
        Qualcuno che fa dell'orgoglio una bandiera.
        Qualcuno che non prega fuori dalla Chiesa.
        Ti giri fai il mio nome.
        Si, mi amo più di quanto tu ami me
        e ti amo meno di quanto ami me stessa.
        Composta martedì 8 maggio 2012
        Vota la poesia: Commenta