Scritta da: Fiorella Cappelli

I mascelloni

A Genzano, i Mascelloni
hanno i primi tra i più bboni
e la carne poi te dico
ha ancor quì 'n sapore antico!
Pè passare 'na bon'ora
c'è l'abbacchio a'la svinatora
pannìcolo e finocchiella
co 'n po' de romanella
è de casa l'armonia
de Davide e compagnia
Stefano la cortesia
la cucina poi è perfetta
cò la brava cuoca Orietta
de si tanta gentilezza
poi sentire la carezza
anche er prezzo nun è male
è a gestione famijare
e con lo stommaco appagato
er ritorno... è assicurato!
Fiorella Cappelli
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Fiorella Cappelli

    Casa e Famiglia (Cristiana)

    Ville, villani e condoni
    passeggio e buone intenzioni
    bagnati ai freschi nasoni
    a scovar abitazioni
    pari a strani forieri
    sperando prezzi di ieri
    ritornar indietro molli
    scoprendo dei prezzi folli
    raggiri a scopo di lucro
    assurdo, pesante il mutuo
    giovani, senza domani
    che il Papa vuole cristiani
    impegno, politica invasa
    senza lavoro né casa
    e sempre più si assottiglia
    gioia e ideal di famiglia.
    Fiorella Cappelli
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Fiorella Cappelli

      Fassino

      In un mondo più affrettato
      dove tutto è conquistato...
      sosta qui, per un gelato

      Fior di panna e poi vaniglia
      avvicina la famiglia
      quasi un tuffo nel passato...
      ricoperto al cioccolato!

      Se hai bisogno della storia
      costruisce la memoria
      è dall'epoca dei nonni
      che risveglia tutti i sonni

      Incartato in pergamena...
      assaggiarlo val la pena!
      Sto parlando del cremino
      gioia del grande e piccino
      intramontabile... Fassino!
      Fiorella Cappelli
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Fiorella Cappelli

        Mi manchi

        Mi manchi...
        nei giorni che passano
        nelle albe chiare
        nei tramonti che si allungano
        mi manchi...
        nel crepuscolo della sera
        nel tepore della casa
        nell'abbraccio alla vita
        nel respiro
        che soffoca l'ansimante mio petto
        mi manchi...
        nelle parole sorde
        nelle piccole cose
        nei silenzi raccolti
        così, mi manchi
        come umana debolezza del vivere.
        Fiorella Cappelli
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di