Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Fiorella Cappelli

Stupore di noi

Oltre la soglia
delle nostre delusioni
vaghiamo, smarriti
a ricercarci l'anima

allineato lo sguardo
davanti all'orizzonte
non vanno oltre i pensieri

incapaci di condurci
a conquistare l'infinito
ci imprigioniamo
nel presente senza sogni

poi... lo stupore di noi
è sogno che si fa materia
è desiderio che si fa fattezze

e tu arrivi
nelle rughe tel tempo fermato
a lisciare la mia pelle...
con la mia anima in mano.
dal libro "Versificando" di AA. VV.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Fiorella Cappelli

    Babbo Natale Appeso

    Babbo Natale, appeso alla finestra
    sospeso, resta fuori, un po' tremante
    la scala che traballa va, oscillante
    s'affaccia una signora, assai maldestra

    lo mette sul balcone, alla sua destra
    Anziano, dalla stazza un po' pesante
    vederlo penzolare è già inquietante...
    immaginario, il suono di un'orchestra

    Per lui è lontano il tempo delle renne
    Il vento, che lo impicca col suo fiato
    Avrà colpa la crisi, che è perenne?

    Saranno gli animali, che protegge?
    Un bimbo che lo vede è spaventato
    Babbo natale sembra un fuorilegge!
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Fiorella Cappelli

      Quanta Vita

      Quanta vita, attimi trascorsi insieme...
      piccole tenerezze di un grande amore
      ricevute e date in abbracci del cuore

      Quanta vita, piccolina... che va e che viene
      tu, come luce di lanterna
      io, che ti vedevo eterna...

      accanto mi respiri piano...
      ti guardo andare
      ti lascio volare

      mai tolgo la mia mano
      sempre una carezza ti sfiora
      sempre leggera ti consola

      e tutto ciò che volevo
      era certezza nel tuo sorriso
      era bellezza sul tuo bel viso

      quando mi allontanavo
      e dentro me ti cercavo
      quanta vita, piccolina bella

      ora che sei una stella
      ora che per darti un bacio sincero
      dovrò guardare il cielo...
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Fiorella Cappelli

        Vergine Sposa

        In brividi le frammenti l'anima
        al buio cerchi delizie appaganti
        latte miele tra cosce di sposa
        odissea di piaceri fiammanti

        la inizi all'amore
        poi lei ti contiene...
        attesa e dolore
        lentamente viene...

        un fascio di luna argentata
        copre acerbo ventre di fata
        diffuso... odore di mare

        di rosso il mosso navigare
        il faro nella notte accende
        sospesa... nuova vita attende.
        Vota la poesia: Commenta