Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Fernanda Irlante

Imprenditrice, nato mercoledì 30 novembre 1949 a Napoli (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Fernanda Irlante

A Chiara

L'attesa è stata lunga mia piccola Chiara:
tu, così dolce, tenera, indifesa,
non ne volevi sapere di venir fuori.
Con ansia ho atteso il tuo primo vagito
ed ecco, in un batter d'occhio
sei venuta al mondo mia piccola Stella.
Solo allora ho capito
quanto forte sarà il mio amore anche per te.
Un giorno ti racconterò favole che ci appartengono,
ti parlerò e giocherò e canterò con te.
Tu riuscirai a vedermi per ciò che sono
e riuscirai a sentire quanto sei importante per me
perché ogni bimbo che nasce è una gioia immensa
nel cuore di chi ama.
Vivrò per i tuoi sorrisi, per i tuoi abbracci
senza l'ansia di arrivare a domani
perché il tempo l'ho fermato con te piccola bimba mia.
Spero che arrivi quel momento prima di diventare troppo vecchia,
per avere la forza di abbracciarti forte, di trasferirti
il mio ottimismo, il mio entusiasmo, la vitalità,
l'intuizione, l'indipendenza, il coraggio, l'allegria, la forza.
Si, la forza di affrontare questo mondo
a volte difficile ma, ricco di bellezze.
Benvenuta mia piccola Stella,
ti auguro che questa avventura chiamata vita,
sia per te ricca di gioia e di sorrisi, di entusiasmi e di speranze.
Che il tuo cammino appena iniziato sia splendente
come la luce del giorno ed armonioso
come la più dolce delle melodie.
Che tu possa crescere forte e sicura
per affrontare ciò che la vita ti riserverà.
Sorridi sempre mia piccola e
dona il tuo sorriso a tutti coloro
che ti ameranno e ti saranno vicini.
Ma soprattutto dona il tuo sorriso alla tua mamma,
perché in questo mondo non ci sarà mai sole più bello
di colei che ti ha donato la vita.
Ascolta sempre Stellina mia,
le parole che sgorgano da un cuore di nonna
pieno d'amore per te.
Composta venerdì 2 dicembre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Fernanda Irlante

    Poesia dei bimbi

    Saper volete di chi sono io?
    Io son di babbo e di mamma mia.
    Ecco vedete questa manina
    è proprio tutta della mammina,
    mentre quest'altra eccola qua,
    è proprio tutta del mio papà.
    Così le gambe, così gli occhietti,
    le paroline e i sorrisetti,
    sono divisi tutti a metà
    tra la mia mamma ed il mio papà.
    Non può nessuno portarmi via!
    Io son di mamma e di babbo mio!
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Fernanda Irlante
      Sogno: - sono sola, sola in un andirivieni
      di mille ricordi ed ho paura...
      Non so che fare: piangere o sognare!
      Mille pensieri mi affollano la mente!
      Pensieri di gioia, di conquista, d'amore,
      Triste compagna è la mia eterna noia...
      ed incerta trascorro i giorni miei...
      Cerco qualcosa a cui aggrapparmi,
      ed una melodiosa voce risuona negli atri scuri del mio cuore...
      cerco allora la mia ricchezza: -... la forza...
      ma la mia forza è nell'immensità dei tuoi occhi;
      La mia ricchezza è nel mio amore infinito
      da quando ti ho sognato!
      Tutto mi sembra un sogno crudele,
      vuota è la vita senza fantasia ed
      è con essa che reggo i giorni miei!
      Sogno allora di ritornar bambina:
      ero felice, senza pensieri e senza nostalgia!
      Vorrei poter odiare, vorrei poter scordare,
      È a te che corro con la mente allora
      scacciando via i miei tristi pensieri: -
      Io non sono più io, il giorno più non mi appartiene,
      hai messo la notte nel mio cuore, ormai fai parte di me!
      Tu non sai quanto bene e male mi fai!
      Parlami per un istante, guidami per la tua via,
      ed io canterò di gioia amore mio!...
      Mi desto poi dal sogno e,
      facendomi forza, lascio nel mio cuore
      solo l'immagine gioiosa
      di una bimba con dentro gli occhi... il sole!...
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Fernanda Irlante

        A mia madre

        Il sole lentamente
        si getta nel mare e, piano,

        piano ritira i suoi raggi d'oro,
        mentre compare l'oscurità:

        È sera mamma
        una sera d'estate e,

        su questa rena
        io scrivo il tuo nome!

        È sera: una sera di ricordi
        e già sull'acqua

        una faccia mi appare...
        Ritorna!

        Ti vedo,... se guardo il cielo
        tu sei tra le stelle, ed io la notte

        non posso dormire, perché
        mi fa tanto soffrire se ti sogno?

        Non posso fare a meno di pensarti;
        non posso fare a meno di pensare,

        non posso fare a meno di gridare: -
        Ritorna, non farmi impazzire!
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Fernanda Irlante

          Paura del domani

          Bimba mia...

          Bimba mia, tu che corri
          a braccia aperte
          verso la vita...

          come una barca
          che a vele spiegate sfida
          le tempeste più violente...

          Bimba mia, tu che
          come un baco da seta
          non aspetti altro

          che ti crescano le ali
          per poter volare via,
          libera verso l'ignoto...

          Bimba mia tu, no, non bruciarti
          nell'affannosa corsa per la voglia
          che hai di scoprire il mondo.

          Bimba mia, ascolta sempre
          le mie parole che sgorgano
          da un cuore pieno di amore per te!...
          Vota la poesia: Commenta