L'angolo nel mare

È una grotta nel letto
di serpentine lenzuola scalpitate da sussurri echeggianti;
di montuose colonne vertebrali scosse da silenzi vibranti;
di una lingua che come un terzo occhio,
nell'oscurità di ombre in movimento,
ammira, assaporandola,
la rugiada calda
di una luna liquefatta
sbrilluccicante nel nero cielo.
Federica Astolfi
Composta domenica 27 dicembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di