Dimentica

Dimentica, i suoi occhi verdi.
Dimentica, il suo dolce viso.
Dimentica, il suo fare così spontaneo e affettuoso.
Dimentica, le giornate trascorse insieme.
Dimentica, i giochi, gli scherzi, le discussioni.
Dimentica ragazzo, perché non sei più un ragazzo.
Dimentica lei, perché indietro non si può tornare.
Dimentica, anche se sai, che non la dimenticherai mai...
Fabio Rossi
Composta giovedì 5 maggio 2011
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di