Le migliori poesie di Ezra Pound (Ezra Weston Loomis Pound)

Saggista, poeta e traduttore , nato venerdì 30 ottobre 1885 a Hailey (Stati Uniti d'America), morto mercoledì 1 novembre 1972 a Venezia (Stati Uniti d'America)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Paolo Pinto

Francesca

Venivi innanzi uscendo dalla notte
recavi fiori in mano
ora uscirai fuori da una folla confusa,
da un tumulto di parole intorno a te.
Io che ti avevo veduta fra le cose prime
mi adirai quando sentii dire il tuo nome
in luoghi volgari.
Avrei voluto che le onde fredde sulla mia mente fluttuassero
e che il mondo inaridisse come una foglia morta,
o vuota bacca di dente di leone, e fosse spazzato via,
per poterti ritrovare,
sola.
Ezra Pound (Ezra Weston Loomis Pound)
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Soffitta

    Vieni, compiangiamoli quelli che stanno meglio di noi.
    Vieni, amica, e ricorda
    che i ricchi han maggiordomi e non amici,
    E noi abbiamo amici e non maggiordomi.
    Vieni, compiangiamo gli sposati e i non sposati.
    L'aurora entra a passettini
    come una dorata Pavlova,
    E io son presso al mio desiderio.
    Ne ha la vita in sé qualcosa di migliore
    Che quest'ora di chiara freschezza,
    l'ora di svegliarsi in amore.
    Ezra Pound (Ezra Weston Loomis Pound)
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Araba Fenice

      L'albero m'è penetrato nelle mani

      L'albero m'è penetrato nelle mani,
      La sua linfa m'è ascesa nelle braccia,
      L'albero m'è cresciuto nel seno -
      Profondo,
      I rami spuntano da me come braccia.
      Sei albero,
      Sei muschio,
      Sei violette trascorse dal vento -
      Creatura - alta tanto - tu sei,
      E tutto questo è follia al mondo.
      Ezra Pound (Ezra Weston Loomis Pound)
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di