Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Erika Torresetti

Ricomincio a scrivere... di te

Ricomincio a scrivere di te,
ricomincio a stare con te,
non ho finito di pensarti
e di sognarti.

I tuoi occhi verdi mi spaventano
perché mi sto innamorando di te,
non voglio ritrovarmi in un pantano,
non lo vedi che io vivo per te?

Vorrei baciarti, vorrei abbracciarti,
dove sarà l'anima mia quando andrai via?
Perché ogni cosa mi fa venire voglia di guardarti
per avere quegli istanti rubati in quella via.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Erika Torresetti

    Perdere un amico... ma poi ritrovarlo

    Perdere un amico, è la cosa peggiore che possa capitare ad ogni essere umano presente sulla terra.
    Ma è inevitabile in alcuni casi, perdere un amico... perché noi, inclusa me stessa, cambiamo ogni giorno, io penso che l'amicizia non si debba paragonare un amico, a un paio di jeans fuori moda.
    Benché gli anni, l'amore fraterno, ci allontaniamo da quelli che noi consideriamo i nostri più cari amici.
    Ho perso un'amica, a causa della lontananza, ma anche a causa mia, ogni stella che brilla è un amico speciale, ogni fiore è una ragazza che si innamora, la luna è un cuore innamorato follemente, ma ogni foglia caduta da un albero è un amico perduto.
    Una domando mi faccio spesso: recupererò una stella dal mio cielo? Ovvero, ci risulterà facile recuperare quelle stelle da soli?
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Erika Torresetti

      La musica... come te

      La musica... una parola di tre sillabe, ma che ha un significato immenso, perché la vita tutto ciò che ci circonda è musica.
      Tu sei musica dolce e soave al mio cuore, che mi dice cosa è giusto e cosa non lo è... è bello pensarti, è bello sognarti, ma è altrettanto bello dedicarti una canzone.
      Mi sveglio al mattino, e la prima cosa che faccio è guardare la finestra e dire: "vorrei stare accanto a te per sfiorarti, per sentire il tuo profumo, per ridere insieme a te. Vorrei dividere il mio mondo con te". Ma sono solo parole... non ci sono i fatti a causa della mia timidezza e del tuo orgoglio.
      La musica, è melodia, è una poesia infinita, è un film che spetta a noi decidere la fine...
      Suonando, mi ricordo del tuo profumo, del tuo sorriso, delle nostre litigate, delle tue battute sceme...
      Tu non sei musica nell'anima, ma sei musica nell'universo... anche se diversi, anche se viviamo in due mondi diversi... tu per me sei musica.
      Vota la poesia: Commenta