Quello che ti dovrei

Io lo so quello che ti dovrei...
ed imparerò a darti la mia metà,
a cambiare in voglio un vorrei
su una lettera che ti ho scritto anni fa,
e se è vero che mi ami
ti darò ciò che rimane di me
e cambierò la mia vita da cani
in una in cui cancelleremo ogni se
e vi scriveremo sopra la nostra storia
promettendoci di non scordarla mai
appoggiata su una scrivania
tra una matita ed un libro di poesia.
Enrico Uscieri
Vota la poesia: Commenta

    Ognuno per sé

    Già, come se ci fosse una tonnellata
    racchiusa in una scatola, poggiata
    sul tuo petto ed abbandonata lì.

    Ti schiaccia al suolo, con forza
    con violenza, ed è doloroso.
    Annusi l'odore del dolore...

    E non riesci a liberarti dei mali
    che ti provoca perché è troppo
    perfino per te. Allora urli.

    Urli, ma nessuno ti sente
    o forse qualcuno si, ti ode un secondo,
    allora si ferma, smette per un attimo.

    Continua ad ascoltare le tue urla
    come fossero un sottofondo musicale.
    Ma poi, stanco, ricomincia il suo da fare.

    Siamo tutti soli nel nostro dolore
    perché nessuno è pronto a condividerlo...
    perché ognuno ha il proprio...

    Non serve urlare...
    Enrico Uscieri
    Vota la poesia: Commenta

      Luna

      Arrivederci Luna,
      sconfitta dai raggi di un nuovo giorno,
      soggiogata da chi rischiara l'alba.
      Prometti che tornerai per me,
      nessuna nuvola ti celerà e stanotte
      potremmo di nuovo fermarci
      e fissarci per parlare ancora di noi.
      Faremo finta di non accorgerci
      del passare del tempo finché, dannato,
      il Sole non tornerà a scacciarti lontano da me.
      Ma domani notte tornerai,
      di nuovo ci scruteremo proprio
      come due amanti che stanno imparando
      solamente adesso ad amare.

      Chissà magari un giorno
      vi sarà solo la notte e te, bianca e pura.
      Ed il Sole ti temerà e non ci disturberà più.
      Allora smetterò d'inseguirti e di viaggiare
      per le regioni illuminate dal nostro nemico.
      Perché mai più ti porterà via da me...

      Luna, del mio regno sarai la mia regina...
      Enrico Uscieri
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di