Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Emanuela Ingenito

Studentessa universitaria, nato sabato 26 gennaio 1991 a Vico Equense (NA) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Emanuela Ingenito
C'è un mondo che non si apre,
Un mondo che vive in disparte
che tante grida riempiono di suono e
che la mente stenta a comprendere.
È un fiore malato, stanco di sbocciare:
è già stanco, prima ancora di vedere la luce.
E tra le case e le strade,
tra i pensieri e le vene
non c'è più spazio, né tempo:
un eterno attimo mi culla
tra le sue ali di illusione
e sono una funambola
Sospesa tra le gente e
La morte,
tra i mari e le vette: ed
il cuore è in tempesta
tra quest'attimo eterno
e il tempo che verrà domani,
tra quest'attimo eterno
e ciò che mai più tornerà.
Composta sabato 12 dicembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Emanuela Ingenito

    In gabbia

    È in gabbia la mia pelle che
    Stilla rugiada e miele amaro.
    Dietro le sbarre mi arrendo
    e il mare è lontano, troppo
    Per poterne gustare l'odore
    e la terra che di sé mi nutrì
    d'un tratto marcisce e sprofonda,
    trema, s'agita e sprofonda ancora
    schiacciata dal cielo che mai
    così malvagio e pesante mi parve.
    Ma nei tuoi occhi io posso salvarmi:
    Tu, sola solida ancora della vita mia,
    Sfuggi alle mani e alle ali del cuore.
    Composta sabato 25 aprile 2009
    Vota la poesia: Commenta